Beyoncé denunciata: chiesto maxi-risarcimento da 20 milioni di dollari

Beyoncé denunciata: chiesto maxi-risarcimento da 20 milioni di dollari

L'ex Destiny's Child è stata denunciata per aver utilizzato senza permesso un campione incluso nel brano "Formation", brano originariamente incluso nell'album "Lemonade" del 2016: a intentare l'azione legale nei confronti di Beyoncé sono stati gli eredi di Messy Mya, star di Youtube di New Orleans assassinato nel 2010 in circostanze mai del tutto chiarite.

Nello specifico, il sample incriminato è quello dove lo youtuber chiede "What happened after New Orleans?" ed esclama “Bitch, I’m back. By popular demand" ("Cosa è successo dopo New Orleans?", in riferimento alle difficili condizioni dei cittadini più vulnerabili economicamente dopo l'uragano Katrina, e "Sono tornato, stronzi. A grande richiesta"), inserito all'inizio del brano.

Gli eredi di Anthony Barre - questo il nome della webstar all'anagrafe - richiedono ora, stando a quanto riferito da TMZ, 20 milioni di dollari per "diritti d'autori non corrisposti e altri danni economici".

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.