"Gimme Danger" arriva nei cinema: ecco la colonna sonora del film dedicato agli Stooges di Iggy Pop

"Gimme Danger" arriva nei cinema: ecco la colonna sonora del film dedicato agli Stooges di Iggy Pop

La potenza di un gruppo o di un artista si misura in termini di impatto, quando parliamo di musica che muove le cose, mette in moto le menti e le anime. Questo impatto può essere immediato e causare il classico boato improvviso, a cui segue una quiete in tempi più o meno brevi; oppure può provocare un tipo di sconquasso perenne, un movimento perpetuo, che a tratti assume i connotati di una semplice vibrazione, per poi esplodere, a momenti, in veri e propri disastri tellurici.

Gli Stooges appartengono alla seconda tipologia. La loro storia viene raccontata in "Gimme danger", il film di Jim Jarmush nei cinema il 21 e 22 febbraio, distribuita da BIM e Nexo Digital, (l'elenco delle sae è su www.nexodigital.it.) Oggi vi parliamo della colonna sonora.

Gli Stooges. Sono il terremoto che ci accompagna dal 1967 e – anche ora che hanno smesso di suonare – continua a rimescolare le viscere della Terra, ma soprattutto le nostre e quelle dei fan che arriveranno. E nessuno li fermerà. L’effetto di una loro “No Fun” o “Gimme Danger”, di una “Loose” o “I Wanna Be Your Dog” resterà eternamente devastante, anche nel 3017. E lo dimostra questa colonna sonora che, senza pretese o ambizioni fuori fuoco, raccoglie una serie di brani chiave legati al film-documentario su Iggy e gli Stooges firmato da Jim Jarmusch.

La scaletta del disco assembla 14 brani, in cui la parte del leone la fanno quelli accreditati agli Stooges (quindi la band nella sua conformazione “originaria”, pre-James Williamson); ovviamente è rappresentato anche il periodo che possiamo definire “Raw Power” (tagliando un po’ con l’accetta), e sono incluse due chicche pre-Stooges (un brano dei seminali Prime Movers e uno degli Iguanas, che vedevano entrambi Iggy in veste di batterista). Ciliegina sulla torta, troviamo poi una devastante “Rambling Rose” degli MC5, la band senza cui, probabilmente, gli Stooges mai avrebbero firmato un contratto con la Elektra.

Questo album ha il pregio – oltre che di essere, appunto, una goduriosa colonna sonora – di offrire una fotografia esauriente dell’universo stoogesiano fino al 1974. E per chi non possedesse neppure un album della gloriosa band di Ann Arbor, costituisce un viatico importante, per assaggiare e provare tutti i sapori della loro musica. Non ci sono, sfortunatamente, chicche che possano far sbavare i collezionisti più incalliti (il materiale è tutto da tempo ampiamente reperibile, in dischi ufficiali), che dovranno accontentarsi di ubbidire al richiamo del completismo. Ma di fronte a Iggy e agli Stooges, ogni barriera cade. Tanto per tornare al discorso del terremoto perenne.

Una dose imperiosa di proto punk, garage rock, pre-noise, proto metal, free jazz, rock e devianza che andrebbe prescritta obbligatoriamente a ogni persona che abbia superato i 16 anni, in attesa del film, che completerà il ritratto musicale di quel periodo.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.