NEWS   |   Italia / 02/02/2017

Elisa: 'Per i vent'anni di carriera mi concedo il lusso di tre serate con ospiti all'Arena di Verona'

Elisa: 'Per i vent'anni di carriera mi concedo il lusso di tre serate con ospiti all'Arena di Verona'

Tocca a tutti, prima o poi, autocelebrarsi. La cantante di Monfalcone è in visibile imbarazzo oggi, giovedì 2 febbraio, davanti alla platea di giornalisti radunata a Milano per la presentazione di "1997 - 2017 Elisa", il trittico di live programmati tra i prossimi  12, il 13 e il 15 settembre all'Arena di Verona: "Penso a vent'anni fa, quando noi - che eravamo abituati a suonare nei localini del Friuli e della Slovenia - ricevemmo da Zucchero la proposta di aprire due suoi concerti", riflette lei, interrompendosi per l'emozione.

"E' un traguardo molto speciale", continua Elisa: "Si tratta di tre concerti completamente diversi tra loro [per i quali F&P Group ha elaborato uno speciale abbonamento da 80 euro valido per tutte e tre le serate], durante i quali sperimenterò sia lo spirito diretto e senza fronzoli del rock, sia le atmosfere intimiste dell'acustico, che la ricchezza dell'arrangiamento orchestrale, che - a conti fatti - è il sogno di ogni cantante".

Non mancheranno, durante la residency scaligera, gli ospiti speciali: "Ma non chiedetemi quali", prega lei, "Perché per adesso mi sono venute delle idee e basta: il telefono lo devo ancora alzare". E il Maestro Morricone, che con lei realizzò "Ancora qui" (finita poi nella colonna sonora di "Django Unchained" di Quentin Tarantino)? Potrebbe essere l'indiziato numero uno per la serata orchestrale... "Ancora non conosco gli impegni del Maestro", dribbla lei con eleganza: "Di certo, per me sarebbe un grandissimo onore".

Si parlava, all'inizio, dell'autocelebrazione: "Io non sono una che si osserva tanto", risponde lei a chi gli domanda cosa sia cambiato rispetto agli inizi, "Non saprei cosa rispondere: forse sono andata un po' più a fondo nel perseguire quello che è sempre stato il sogno della mia vita. E' un impegno quotidiano, e ora - deve ammettere - il grado di dedizione è aumentato".

Un triplo appuntamento come quello in Arena avrà un sequel televisivo, discografico o cinematografico? "Riprenderemo tutto", assicura Salzano, "Compresi i dietro le quinte. Per il momento, però, di progetti definiti, al proposito, non ne abbiamo". La risposta di Elisa è più o meno la stessa, quando le si chiede se i concerti di settembre diventeranno un live album: "Per ora tutte le energie le stiamo impiegando nella realizzazione dello show, che è grande e complesso: su come celebrare discograficamente l'evento ci penseremo poi. Le novità, però, non mancheranno: so che molto presto Sugar [con distribuzione Artist First, ndr] farà uscire un prodotto molto molto bello".

Sugar, però, è storia passata: Elisa, infatti, discograficamente ora è accasata presso Universal. "E' stato un cambiamento che viene da lontano, ponderato e sofferto: mia mamma ha firmato per me il contratto con Sugar, perché all'epoca ero minorenne. I miei sentimenti verso Caterina Caselli e Sugar sono sereni: nei loro confronti provo un grande sentimento di affetto e gratitudine. Ho scelto di seguire l'istinto e di seguire un altro partner, e in Universal ho trovato quello che stavo cercando".

Chi su Instagram l'ha vista in compagnia di Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti si metta il cuore in pace: "Il loro album mi è piaciuto tantissimo, per questo li ho voluti conoscere. Musicalmente tra noi c'è stato uno scambio, una specie di jam session, ma niente di discograficamente concreto". E sull'eterno dilemma tra i testi in italiano e quelli in inglese spiega: "Col passare degli anni ho imparato che i limiti sono solo sulla carta: mi piace cantare in italiano e mi piace cantare in inglese, ma non è quello ad essere importante. Ciò che importa è l'intensità e quello che trasmetti. A Verona passerò in rassegna tutto il mio repertorio [con alcuni punti fissi che troveranno spazio in tutte e tre le serate], e quello che mi auguro e ti continuare senza schemi a trasmettere questa intensità passando da un linguaggio all'altro".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi