Sanremo 2017, Raige e Giulia Luzi al Festival con “Togliamoci la voglia” — VIDEOINTERVISTA

Sanremo 2017, Raige e Giulia Luzi al Festival con “Togliamoci la voglia” — VIDEOINTERVISTA

“È un titolo provocatorio”, dice Raige di “Togliamoci la voglia”, il pezzo che porta a Sanremo in coppia con la cantante e attrice Giulia Luzi (“I Cesaroni”, “Un medico in famiglia”). “A una prima analisi il brano sembra parlare di un rapporto carnale, ma sotto c’è un messaggio. È un carpe diem 2017. In un contesto storico in cui l’ansia fa più morti del kalashnikov, è importante cercare di godersi le piccole cose che possono migliorare la qualità della vita”. La canzone è stata scritta da Zibba, Antonio Iammarino e Luca Chiaravalle. “Poi ci ho aggiunto del mio”, dice il rapper piemontese. “Era un pezzo talmente forte che meritava riavere un’altra chiave di lettura”.

Ragie e Luzi si sono conosciuti lo scorso anno tramite Chiaravalli: lei era in cerca di canzoni, lui le stava scrivendo. Lei: “Ci siamo annusati, piaciuti, stimati. Siamo alla prima esperienza a Sanremo. Portiamo innovazione, energia. Vogliamo spaccare”. Lui: “Spero ci facciano cantare la cover di ‘C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones’. Ho aggiunto una parte di testo e ho cercato di svecchiarla musicalmente. Il ratta-ta-ta-ta che passa dal maggiore al minore sembra un pezzo dei Coldplay”.



I due pezzi sanremesi usciranno anche su un 45 giri in vinile, oltre che nel repack “Alex Sanremo edition”. “Conterrà anche due inediti tra i quali il mio personalissimo capolavoro ‘Il primo passo di Armstrong’. Intanto, continuo a scrivere il mio primo romanzo. Ho consegnato i primi due capitoli. L’editore ha scritto alla mia manager: è uno scrittore, punto. Una bella soddisfazione per uno come me che ha 5000 libri a casa”. Per Luzi, che pure aveva pubblicato un album in passato, è l’inizio di un nuovo percorso. “Sanremo è un mezzo per cominciare al grande pubblico che mi sento più cantante che attrice. ‘Togliamoci la voglia’ è anche il titolo del mio album. Ci sono i due pezzi di Sanremo, la cover di ‘Non, je ne regrette rien’ di Edith Piaf che ho cantato a ‘Tale e quale’, un featuring con Clementino e dieci inediti tra cui quattro scritti come me”.

Dall'archivio di Rockol - Sanremo 2017: la videontervista
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.