Che fine hanno fatto i Soul System e gli altri finalisti di X Factor?

Che fine hanno fatto i Soul System e gli altri finalisti di X Factor?

I fasti di Giusy Ferreri, che con "Non ti scordar mai di me" fu la regina indiscussa di un'intera estate, quella del 2008, vendendo quasi 300.000 copie e ottenendo ben cinque dischi di platino, sembrano lontanissimi. E sembrano lontanissimi anche i successi, più timidi rispetto a quelli dell'ex cassiera dell'Esselunga, di Noemi, Mengoni, Francesca Michielin e Chiara Galiazzo. Lo abbiamo scritto più volte, da queste parti: è qualche anno, ormai, che X Factor sembra non riuscire più a sfornare fenomeni discografici. La decima edizione del talent si è conclusa poco più di un mese fa, lo scorso 15 dicembre, ma dei vincitori (e dei finalisti) sembrano essersi già perse le tracce: che fine hanno fatto, una volta spenti i riflettori dello studio televisivo?

I numeri non sono dalla parte di Soul System e soci e sembrano confermare la tesi secondo cui X Factor si sia trasformato in un talent dove lo spettacolo (e dunque l'aspetto televisivo) conta più della musica. Perché anche se gli ascolti hanno premiato il programma condotto da Alessandro Cattelan con una media di 1,3 milioni di spettatori e 4,9% di share, i dati relativi alle canzoni dei finalisti del talent non sono affatto buoni. I singoli dei Soul System, Gaia, Eva e Roshelle hanno faticato molto nelle classifiche di vendita: le prime certificazioni sono arrivate solamente negli ultimi giorni e determinano un sostanziale insuccesso tanto dei vincitori quanto degli altri concorrenti giunti alle ultime puntate. "She's like a star", la canzone dei Soul System, è uscita negli store digitali il 9 dicembre 2016 ed è arrivata al disco d'oro, vale a dire alle 25.000 copie, solamente nella terza settimana di gennaio, quella che si riferisce al periodo compreso tra il 13 e il 19 gennaio: praticamente un mese dopo la vittoria del gruppo ad X Factor. E bisogna tenere presente che queste 25.000 copie non sono tutte frutto di acquisti dai negozi digitali: dal gennaio del 2014, infatti, la FIMI considera nel conteggio delle copie vendute da singoli e dischi non solo le copie effettivamente acquistate sugli store digitali ma anche le riproduzioni in streaming. In sostanza: 100 riproduzioni in streaming di una canzone corrispondono ad un download, ovvero ad una copia effettivamente venduta. Non ci è dato sapere in via ufficiale, però, quante delle 25.000 copie della canzone dei Soul System siano state effettivamente acquistate e quante, invece, siano derivate dallo streaming.

Come i Soul System, anche la quarta classificata Roshelle e la seconda classificata Gaia sono arrivate al disco d'oro con i rispettivi singoli: Roshelle, con "What u do to me", uscita sempre il 9 dicembre, ha superato il traguardo delle 25.000 copie addirittura prima dei Soul System, ottenendo la certificazione nella prima settimana di gennaio, mentre "New dawns" di Gaia ha conquistato il disco d'oro la settimana successiva.

I finalisti della scorsa edizione di X Factor, nel complesso, erano riusciti a fare di meglio: anche se l'inedito del vincitore Giosada, "Il rimpianto di te", al disco d'oro era arrivato solamente dopo due mesi dalla sua pubblicazione (e dunque a fine febbraio 2016), "Runaway" degli Urban Strangers (secondi classificati) la certificazione l'aveva ottenuta in una settimana. E non si era fermata lì: a metà febbraio aveva fatto il bis, conquistando il disco di platino, mentre l'album pubblicato dal duo subito dopo la partecipazione ad X Factor era riuscito ad ottenere il disco d'oro in meno di un mese, superando le 25.000 copie vendute (tutte effettivamente acquistate, perché nel conteggio delle copie vendute dagli album FIMI, a differenza di quanto avviene in altri paesi, non tiene ancora conto dello streaming). A proposito di dischi: degli EP pubblicati dai Soul System, Gaia, Eva, Roshelle e Andrea Biagioni, non c'è traccia, per quanto riguarda le certificazioni.

Questa tendenza negativa va avanti ormai da qualche anno: già nel 2013, infatti, Michele Bravi (vincitore dell'ottava edizione del talent) faticò molto per ottenere una certificazione con "La vita e la felicità", l'inedito scritto da Tiziano Ferro e Zibba. Pubblicata all'inizio di dicembre, la canzone arrivò al disco d'oro solamente alla fine del mese successivo, gennaio 2014. All'epoca, però, nel conteggio delle copie vendute la FIMI non considerava ancora le riproduzioni in streaming e si basava solamente sui download effettivi dagli store digitali. E per il disco d'oro, dal momento che lo streaming non aveva peso sulle vendite, bastava aver venduto 15.000 copie. Il sistema di conteggio che assembla tra loro i dati relativi ai download e quelli relativi alle riproduzioni in streaming, entrato in vigore a febbraio 2015, ha portato la FIMI ad alzare le soglie per le certificazioni: se fino al 2014 per ottenere il disco d'oro bisognava aver venduto 15.000 copie, ora ne occorrono 25.000; se fino al 2014 per ottenere il disco di platino bisognava aver venduto 30.000 copie, ora ne occorrono 50.000 (e per il doppio platino 100.000).

Direte voi: "Beh, allora in proporzione i finalisti dell'ultima edizione di X Factor non sono andati poi così male nelle vendite". In teoria sì, in pratica no: a differenza dei finalisti delle precedenti edizioni, infatti, i Soul System e gli altri finalisti di X Factor 10 sono stati aiutati dallo streaming. E allo stato attuale, lo streaming rappresenta il 45% del segmento digitale. Sulla base di questo dato potremmo pure azzardare un calcolo: se è vero che lo streaming rappresenta praticamente la metà del segmento digitale, allora "solamente" 12.500 delle 25.000 copie vendute dai Soul System con la loro canzone sarebbero da considerarsi effettivamente vendute (cioè acquistate dagli store digitali), mentre le restanti 12.500 deriverebbero dalle riproduzioni in streaming - e lo stesso discorso sarebbe valido per i singoli degli altri finalisti.

Rappresentarono una controtendenza a questa crisi i numeri relativi ai singoli dei finalisti della nona edizione di X Factor, quella del 2014, vinta da Lorenzo Fragola. "The reason why", l'inedito del vincitore, venne pubblicato come singolo all'inizio di dicembre 2014 e ottenne il disco d'oro nel giro di pochissimi tempo: in due giorni aveva venduto già oltre 15.000 copie e la certificazione oro era arrivata alla fine della stessa settimana. Nei sette giorni successivi si spinse oltre le 30.000 copie e conquistò il disco di platino, divenuto poi doppio platino alla fine di gennaio 2015. Per farla breve: in un mese e mezzo aveva venduto oltre 60.000 copie. Il singolo del secondo classificato, Madh, ottenne il disco d'oro in una settimana e il disco di platino in due settimane, mentre "My name" della terza classificata Ilaria raggiunse le 15.000 copie in sette giorni.

I Soul System torneranno a farsi vedere dal pubblico televisivo italiano il prossimo febbraio, quando saliranno sul palco del Teatro Ariston per un breve cameo in qualità di ospiti di Sergio Sylvestre nella serata delle cover del Festival di Sanremo 2017: i vincitori di X Factor e il vincitore di Amici canteranno insieme "La pelle nera" di Nino Ferrer. Con la vittoria ad X Factor il gruppo si è aggiudicato un contratto discografico con Sony Music e la possibilità di pubblicare un nuovo album: ma - sulla base di questi numeri - i Soul System riusciranno davvero a riportare in alto la bandiera di X Factor nelle classifiche di vendita?

di Mattia Marzi

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.