La figlia di Michael Jackson dice che suo padre è stato ucciso

La figlia di Michael Jackson dice che suo padre è stato ucciso

Paris Jackson, la figlia del compianto Re del Pop, sembra non voler accettare la sentenza che nel 2011 (poi confermata nel 2014) ha condannato il medico Conrad Murray per omicidio involontario con l'accusa di aver iniettato una dose di sonnifero nelle vene di Michael Jackson che si sarebbe poi rivelata letale. Ora che ha 18 anni (nel 2009, quando suo padre morì, ne aveva appena 11), sulle pagine dell'edizione statunitense di Rolling Stone la ragazza dice di essere convinta del fatto che suo padre sia stato ucciso:
 

"Può sembrare una teoria del complotto, e può sembrare una stronzata, ma tutti i veri fan e la sua famiglia lo sa. Era tutto programmato".


Dichiarazioni, quelle di Paris Jackson (che recentemente si è pure indignata per il modo con cui suo padre è stato raffigurato in una serie trasmessa da Sky Arts), non troppo diverse da quelle che sua zia La Toya Jackson si lasciò sfuggire nel 2011 di fronte alle telecamere del programma televisivo americano Joy Behar Show: "Penso sia stato tutto organizzato", disse la sorella di Michael Jackson.

Conrad Murray, condannato nell'autunno del 2011, è uscito dalla prigione nel 2013 per buona condotta e ha sempre sostenuto la tesi del suicidio (involontario) per un'overdose di propofol.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.