NEWS   |   Industria / 18/01/2017

Soundreef denuncia l'Auditorium Parco della Musica di Roma: 'Non paga per i nostri artisti. E il problema si ripresenterà a Sanremo'

Soundreef denuncia l'Auditorium Parco della Musica di Roma: 'Non paga per i nostri artisti. E il problema si ripresenterà a Sanremo'

La società di collecting indipendente Soundreef ha dato mandato ai propri legali di denunciare la direzione dell'Auditorium Parco della Musica di Roma: come spiegato dal fondatore della società Davide D'Atri nel corso di un'intervista rilasciata al Tempo, oggetto della contesa sarebbero i diritti d'autore non corrisposti dalla direzione della struttura a tre artisti stranieri - tra i quali Graham Nash e Andrew Bird - affidatisi a Soundreef ed esibitisi presso l'Auditorium alla fine dello scorso anno. "Abbiamo chiesto il pagamento della licenza, ma non abbiamo avuto risposta, nemmeno dal loro ufficio legale. Così li abbiamo denunciati per sfruttamento illecito della proprietà intellettuale", ha spiegato D'Atri, che ha proseguito, "Adesso il problema si riproporrà su un palco più grande, quello del Festival di Sanremo: abbiamo quattro artisti in gara - Nesli, Tommaso Pini, Gigi D'Alessio e un quarto big che annunceremo presto - e la Rai deve chiederci il permesso per l'esecuzione e la trasmissione dei brani, ma non l'ha ancora fatto. Eppure abbiamo scritto anche a loro".