Lollapalooza: a luglio il festival arriva anche a Parigi. E tra gli headliner ci sono i Red Hot Chili Peppers

Lollapalooza: a luglio il festival arriva anche a Parigi. E tra gli headliner ci sono i Red Hot Chili Peppers

Nel caso non lo conosceste: il Lollapalooza è un festival musicale nato nel 1991 da un'iniziativa di Perry Farrel, il cantante dei Jane's Addiction, che lo pensò come un festival itinerante che avrebbe attraversato gli States e il Canada. Nel 2011, per la prima volta in vent'anni, il Lollapalooza uscì fuori dai confini degli Stati Uniti e ne venne realizzata anche una versione in Cile. Fu soltanto la prima di una serie di edizioni extra-statunitensi della kermesse, che negli ultimi anni è stata ospitata anche dal Brasile (2012, 2013, 2014, 2015), dall'Argentina (2014, 2016) e dalla Germania (2015).

Adesso, alla lista dei Paesi extra-americani che hanno ospitato il festival, se ne aggiunge anche un altro: la Francia. Gli organizzatori del Lollapalooza, infatti, hanno appena annunciato che - dopo le tappe di Santiago del Cile e di Buenos Aires - quest'anno la manifestazione arriverà a Parigi, che ospiterà una due giorni di concerti il prossimo luglio (22 e 23 luglio, Hippodrome de Longchamp). I biglietti per assistere al Lollapalooza Paris saranno in vendita dal prossimo giovedì, 19 gennaio.

Gli headliner della prima edizione parigina del Lollapalooza saranno i Red Hot Chili Peppers, The Weekend e Lana Del Rey. Ma sul palco si esibiranno anche gli Imagine Dragons, Liam Gallagher, i Pixies e gli Editors. Date un'occhiata al cartellone con la line-up completa, qui sotto...


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/-9ae0Tr26dk1gJ_yK1VyLgxqBsM=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fconsequenceofsound.files.wordpress.com%2F2017%2F01%2Flollapalooza-paris.jpg

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.