Sanremo 2017, dice Mario Adinolfi: "Perché Sanremo deve diventare una bandiera dell'ideologia gender? Ormai bisogna pagare la tassa alla nuova gaystapo"

Sanremo 2017, dice Mario Adinolfi: "Perché Sanremo deve diventare una bandiera dell'ideologia gender? Ormai bisogna pagare la tassa alla nuova gaystapo"

Come riporta Dagospia, Mario Adinolfi, leader del Popolo della Famiglia e direttore del quotidiano La Croce, intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus, ha parlato ancora una volta di unioni civili:

"L'unica rivendicazione di Renzi che rimane in piedi è quella delle unioni civili. La madre di tutte le riforme è stata bocciata dal referendum, l'italicum non lo vogliono più, il jobs act può essere smantellato per via referendaria. Alla fine a Renzi rimane solo da dire che ha fatto le unioni civili. Se tutto quello che ha fatto in una legislatura è aver fatto contente 1000 coppie, quando ci sono cinque milioni di persone sotto alla soglia di povertà, e per loro non ha fatto un cazzo, non si deve meravigliare se perde di 20 punti il referendum. Gentiloni è scappato dall'ospedale per andare di corsa a mettere il timbrino sulle unioni civili...Questa è tutta fuffa per coprire una incapacità di governo sulle emergenze nazionali che è clamorosa".

 

Adinolfi è contrariato anche per quella che lui considera una mera propaganda gay al Festival di Sanremo:

"L'anno scorso c'era la parata obbligatoria col nastrino arcobaleno. Il costo di Sanremo è di 16 milioni di euro, presi dai soldi delle famiglie italiane, per pagare Tiziano Ferro e Ricky Martin. Io il figlio dell'utero in affitto che si compra Tiziano Ferro non lo voglio pagare con il mio canone. Avrà un cachet che sarà di 250-300.000 euro, esattamente il costo di un utero in affitto in California. Il figlio a Tiziano Ferro così lo paga anche Adinolfi e tante altre famiglie italiane. E ne avrei fatto volentieri a meno. E ricordo a Carlo Conti e alla Rai che non solo la pratica dell'utero in affitto è illegale, ma anche la pubblicità alle cause dell'utero in affitto è passibile di due anni di carcere e un milione di euro di multa. Vorrei un momento di confronto su questi argomenti con il conduttore di Sanremo. Chiedo alla Rai, a Monica Maggioni e a Carlo Conti un momento di trasparenza. Perché i festival di Carlo Conti sono stati i festival di Conchita Wurst, di Elton John, Ricky Martin e Tiziano Ferro? Perché Sanremo deve diventare una bandiera dell'ideologia gender? Ormai bisogna pagare la tassa alla nuova gaystapo, è obbligatorio, bisogna pagargli una tassa, c'è una operazione di regime e di violenza verso chi la pensa diversamente."

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.