'No secondary ticketing', il questionario per partecipare al convegno di Milano promosso da Barley Arts

'No secondary ticketing', il questionario per partecipare al convegno di Milano promosso da Barley Arts

Giovedì 26 gennaio 2017 presso la Sala Grande del Teatro Franco Parenti di Milano, si terrà la prima conferenza internazionale contro il secondary ticketing, ideata e prodotta da Barley Arts Promotion che prevede la partecipazione selezionata e qualificata anche di operatori internazionali da tempo in prima linea nella guerra al fenomeno che ha colpito duramente l’intera filiera internazionale dello spettacolo e dello sport.

La manifestazione è dedicata al sistema internazionale di rivendita speculativa dei biglietti per eventi di musica e spettacolo dal vivo sul mercato secondario, già presente da diversi anni anche in Italia ma deflagrata presso il pubblico generalista lo scorso autunno con l'ormai noto "caso Coldplay", sfociato poi in inchieste giornalistiche e azioni legali che hanno scosso il panorama del live promoting tricolore.

Tra gli obiettivi del convegno vi è la costituzione di una struttura stabile e permanente  di Osservatorio No Secondary Ticketing, sullo stile della FPM - Federazione contro la Pirateria Musicale e Multimediale - che si occupi di monitorare il mercato identificando i casi di secondary ticketing e segnalarli alla Magistratura, di informare il consumatore sui rischi del secondary e di dare visibilità alle operazioni anti-secondary.

Inoltre, insieme a un ristretto numero di persone e professionisti, è stata elaborata una bozza di codice etico statutario per contribuire alla rifondazione su basi nuovamente etiche della intera filiera della musica dal vivo che sarà presentata e commentata durante la conferenza.

L’incontro, che si snoderà in due sessioni (mattutina e pomeridiana), prevede la partecipazione di artisti, agenti, manager, media, produttori e promoter, SIAE, società di ticketing, rappresentanti delle istituzioni, associazioni di consumatori e del pubblico dei concerti.

Di seguito le modalità di partecipazione, fino ad esaurimento posti.

La partecipazione per gli addetti ai lavori prevede la registrazione degli stessi inviando la richiesta della propria a nosecondary@barleyarts.com entro il 24 gennaio 2017.

Il pubblico, invece, sarà selezionato via Rockol  attraverso il questionario che segue:

1)      Quanti concerti dal vivo vai a vedere in un anno?

2)      Quanto spendi in media per acquistare il tuo biglietto?

3)      Se potessi spendere meno vedresti più concerti ?

4)      Hai mai acquistato biglietti sul mercato secondario?

5)      Trovi giusto che esista il mercato secondario?

6)      Trovi giusto opporsi al mercato secondario? 

7)      La musica è solo emozione o anche cultura?

8)      La musica dal vivo può aiutare i nostri luoghi, paesi e città, a farsi conoscere?

9)      Trovi adeguate le strutture odierne della musica dal vivo?

10)   Vorresti contribuire a migliorare la situazione? 

Le risposte al questionario andranno inviate entro il 24 gennaio all’indirizzo mail nosecondary@barleyarts.com, insieme alle generalità (nome, cognome, sesso, età e città di provenienza).

Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.