Messico, sparatoria al BPM Festival di Playa del Carmen. Un italiano fra le vittime.

Messico, sparatoria al BPM Festival di Playa del Carmen. Un italiano fra le vittime.

22.30 - 5 morti e 15 feriti: è questo il bilancio, alle 22.30, della sparatoria nella cittadina messicana. A sparare è stato un solo uomo, che si è poi dileguato tra la folla, senza essere identificato. Ha perso la vita anche un italiano, Daniel Pessina, milanese che si era trasferito in Messico, dove aveva aperto un ristorante insieme alla moglie e che da appassionato di musica elettronica si era recato a Playa del Carmen per assistere proprio al BPM Festival. A confermare l'identità della vittima sono stati, all'ANSA, i familiari. Tra i partecipanti, come riferisce il Corriere della Sera, c'erano anche due disc jockey fiorentini. 

ore 19.00 - "Il bilancio ufficiale dell'attacco contro la discoteca Blue Parrot di Playa del Carmen è di 5 morti - fra i quali l'italiano Daniele Pessina - e 15 feriti, dei quali almeno uno si trova in condizioni gravi": è quanto riferisce L'ANSA, che cita come fonte il comandante della polizia di Quintana Roo, lo stato del Messico dove si trova Playa Del Carmen, la cittadina che ha ospitato il BPM Festival. A sparare sarebbe stato un solo uomo e il caos sarebbe sorto in seguito ad una discussione.

ore 16:30 – Il conto finale della sparatoria al BPM Festival di Playa Del Carmen (Messico) dovrebbe essere di cinque morti (tre sarebbero turisti e l’agenzia AGI riporta che uno di questi potrebbe essere italiano ma sino ad ora non ci sono conferme ufficiali in questo senso) e quindici feriti. Secondo l'Associated Press, Rodolfo Del Angel, capo della polizia della regione del Quintana Roo, ha dichiarato a Milenio TV che la sparatoria è il risultato di una lite tra persone all'interno del club e i membri della security sono stati uccisi quando hanno cercato di intervenire. Quattro persone sono state arrestate, ma non è stato confermato se colui che ha sparato sia tra loro.

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ore 15:30 – Gli organizzatori del BPM Festival hanno postato sul loro profilo Facebook questo messaggio: “E’ con grande tristezza che condividiamo la notizia che sono confermati i report della polizia che un cecchino solitario fuori della discoteca Blue Parrot a Playa Del Carmen, che ha provocato quattro morti e dodici feriti. La violenza ha avuto inizio nella Calle 12 di fronte al club e tre membri della sicurezza del BPM sono tra coloro che hanno perso la vita nel tentativo di proteggere gli avventori all'interno del locale. Il Festival BPM ha lavorato a stretto contatto con le autorità locali (Seguridad Publica/Policia Turistica) per tutto il festival per garantire la sicurezza pubblica e la sicurezza per tutti i visitatori. Siamo sopraffatti dal dolore per questo atto insensato di violenza e stiamo collaborando con le forze dell'ordine e le amministrazioni locali che continuano nelle loro indagini. Il nostro pensiero e le nostre preghiere sono per le vittime, le loro famiglie e per tutti coloro che sono stati colpiti da questi tragici eventi.
BPM Festival Familia”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ore 13:30 - Secondo altre fonti il bilancio delle vittime sarebbe salito a otto morti:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al momento, tuttavia, nessun comunicato ufficiale delle autorità messicane è stato ancora diramato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ore 13:00 - Una sparatoria ha insanguinato gli eventi conclusivi del BPM Festival, rassegna dedicata alla musica elettronica che ogni anno si tiene nella località balneare di Playa del Carmen, in Messico: secondo quanto riferito dalle prime agenzie internazionali e da testate specializzate come Billboard, almeno quattro o cinque persone sarebbero rimaste uccise al Blue Parrot, uno dei locali che stava ospitando gli eventi. Tra le vittime ci sarebbe anche una guardia di sicurezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le autorità hanno immediatamente imposto il coprifuoco nella località. I fatti hanno avuto luogo nella notte tra domenica e lunedì: una prima ricostruzione aveva parlato di due eventi distinti, uno al Blue Parrot e uno presso un altro locale, il The Jungle. Il secondo, tuttavia, è stato ridimensionato dai responsabili della manifestazione, che diffonderanno una nota ufficiale nelle prossime ore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Indicazioni al pubblico sono arrivate anche dai protagonisti dell'evento via social network: lo scozzese DJ Jackmaster, uno degli headliner della serata conclusiva, ha invitato i fan a non uscire dai propri hotel.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Music Biz Cafe, parla Paola Marinone (BuzzMyVideos)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.