Musica & marketing: EMI chiede aiuto a Procter & Gamble

“Street marketing” e “mass marketing”, passaparola e campagne pubblicitarie ad alto budget rivolte al mare magnum dei consumatori. Per ovviare alle crescenti difficoltà di promuovere nuova musica e nuovi artisti sul mercato (i fan hanno preso a far da soli, scambiandosi file in rete), la multinazionale britannica EMI sarebbe sul punto di ingaggiare come consulente/braccio destro la potentissima Procter & Gamble, colosso della farmaceutica, della cosmetica e in generale dei beni di largo consumo. Lo sostiene il New York Times, rivelando che la major discografica vorrebbe utilizzare lo “street team” Tremor, creato da P&G, per saggiare attraverso test di mercato le potenzialità commerciali dei suoi nuovi prodotti in modo da orientare nel modo migliore le sue scelte.
La “rete” di Tremor include oltre 200 mila ragazzi e giovani adulti che si attivano nella promozione porta a porta di prodotti di varia natura, anche per conto di clienti esterni (sulla base delle loro indicazioni è stata scelta anche l’immagine ufficiale della t-shirt del festival punk-rock Warped Tour 2004): ai membri del gruppo la EMI intenderebbe distribuire in anteprima copie dei Cd in uscita, sticker ed altro materiale promozionale relativo ai suoi nuovi artisti, in modo da raccogliere informazioni utili, per esempio, sui pezzi da spingere in radio o nei canali televisivi musicali.
Ma non è tutto, aggiunge il New York Times. L’apertura di un canale di comunicazione con Procter & Gamble permetterebbe alla casa discografica di spianarsi una strada maestra nel mondo pubblicitario: cosa che già sta accadendo, dal momento che una cantante sotto contratto con la divisione di Christian Music della EMI, Jadyn Maria, è stata scelta come testimonial per uno spot dello shampoo Herbal Essences. Un altro segno dei tempi: nel momento in cui il mercato tradizionale dei Cd si restringe alle dimensioni di nicchia, la musica si propaga a macchia d’olio come colonna sonora del nuovo mondo dei consumi, bibite e detergenti, pc e telefonini.
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.