Su Cd (per la prima volta) due vecchi vinili di Ali Farka Toure

La casa discografica inglese World Circuit, già editrice degli ultimi dischi del “bluesman del Mali” sul mercato internazionale, ha ristampato su doppio Cd due suoi LP risalenti al 1979 e al 1988, conosciuti rispettivamente con i titoli di “Red” e “Green” dal colore delle copertine originali e fino ad oggi mai disponibili in formato digitale (le versioni in vinile erano state pubblicate all’epoca dall’etichetta francese Sonodisc e avevano avuto circolazione limitata). Il doppio “Red/Green” contiene i due album rimasterizzati digitalmente utilizzando come fonte i nastri originali, corredati dai testi delle canzoni e da nuove note di copertina. La distribuzione nei negozi italiani è a cura della I.R.D..
Ali Farka Toure, nato nel Mali nordoccidentale nel 1939, è conosciuto in Europa e negli Stati Uniti soprattutto per “Talking Timbuctu”, album del 1994 inciso in collaborazione con Ry Cooder e premiato negli Stati Uniti con un Grammy Award.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.