EMI: meglio l'Internet sicuro dei Cd 'promo' per proteggersi dalla pirateria

EMI: meglio l'Internet sicuro dei Cd 'promo' per proteggersi dalla pirateria
“Copy control” o no, le case discografiche sono terrorizzate dagli usi “impropri” che giornalisti, programmatori radiofonici e altri addetti ai lavori possono fare dei Cd distribuiti in anteprima sulle date di uscita nei negozi a scopo promozionale. Di qui il tentativo di provare strade alternative, e auspicabilmente più sicure, per preservare i propri copyright dai rischi di pirateria e duplicazione selvaggia: tra questi sta prendendo piede il programma di distribuzione digitale Share!, che la società di telecomunicazioni Interoute mette da qualche tempo a disposizione degli operatori discografici (dal luglio scorso anche in Italia: vedi News) sfruttando una rete internazionale a fibre ottiche per far circolare in modo sicuro i file audio, incorporanti il software DRM per la limitazione delle copie e i codici watermark che consentono di risalire al primo utilizzatore.
Il sistema è già stato usato, in Gran Bretagna, da Warner e BMG (la prima volta per l’invio alle radio di un singolo di Avril Lavigne, vedi News), e ora sulla stessa strada ha deciso di muoversi anche la major di casa, EMI Music: la multinazionale inglese utilizzerà la piattaforma on-line per distribuire singoli e album sia internamente, tra i vari uffici e sedi aziendali, sia a terze parti. “Prendiamo molto seriamente la minaccia della pirateria”, ha spiegato Richard Cottrell della EMI. “Share! di Interoute è una delle tante misure preventive che stiamo adottando per proteggere noi stessi e i nostri artisti”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.