Prince, l'eredità: quasi completato l'inventario. Case, terreni, lingotti d'oro: circa 150 milioni di dollari in valore. E non è finita…

Prince, l'eredità: quasi completato l'inventario. Case, terreni, lingotti d'oro: circa 150 milioni di dollari in valore. E non è finita…

La Bremer Trust, la società incaricata dal tribunale di gestire l'eredità di Prince, ha consegnato un primo e parziale inventario dei beni ascrivibili al musicista di Minneapolis scomparso lo scorso anno, il 21 aprile, senza lasciare testamento.
Ne fanno parte una dozzina di proprietà immobiliari nelle contee di Carver e Hennepin, valutate 25,4 milioni di dollari; 110 milioni di dollari in conti correnti, crediti di capitale e contanti; 67 lingotti d'oro del peso di tre etti cadauno, per un valore di circa 840.000 dollari. A questi vanno aggiunti i sei milioni di dollari cash nelle casse delle società di proprietà di Prince (Paisley Park Enterprises Inc., NPG Records Inc., NPG Music Publishing e LotusFlow3r) e i 6,8 milioni di dollari che la NPG Records deve incassare in seguito a un arbitrato.
Ma restano ancora da valutare gli strumenti musicali, la collezione di gioielli, i mobili di casa, una Bentley del 2006 e le motociclette di "Purple Rain" e "Graffiti Bridge"; e restano da inventariare i nastri, i file musicali e i video, la maggior parte dei quali inediti, il cui valore è sostanzialmente inestimabile.
Ci sono peraltro alcuni procedimenti legali pendenti, che potrebbero aumentare o diminuire il valore complessivo della proprietà ereditabile (sulla quale il fisco americano potrebbe pretendere intorno al 50%).
Il 12 gennaio, attraverso un'audizione in tribunale, sarà stabilito chi, fra i possibili eredi (la sorella Tyka Nelson e i fratellastri Sharon Nelson, Norrine Nelson, John Nelson, Omarr Baker e Alfred Jackson) è qualificato a ricevere quote del patrimonio, e in quale proporzione.

 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.