George Michael, boom nelle vendite dopo la morte. E una donna rivela... - VIDEO

George Michael, boom nelle vendite dopo la morte. E una donna rivela... - VIDEO

Nei giorni immediatamente successivi alla morte di George Michael, avvenuta lo scorso 25 dicembre, le vendite dei suoi album e delle sue canzoni negli Stati Unito sono cresciute del 2.678%: se nella settimana precedente le vendite della musica dell'ex frontman dei Wham! si erano attestate a 17.000 copie complessive, nella settimana di riferimento - quella conclusa lo scorso 29 dicembre - sono salite a 477.000 copie (tra album e singoli). Per la precisione, gli album hanno venduto 48.000 copie, mentre i singoli 429.000 copie. E questi numeri non comprendono solamente la carriera solista di George Michael, ma anche le sue pubblicazioni con i Wham!.

Sono inoltre tornati nella Billboard 200, la classifica dei dischi più popolari negli Stati Uniti (realizzata combinando tra loro le vendite fisiche, il digitale e lo streaming), album come "Make it big" dei Wham!, la raccolta del 2008 "Twenty five" e l'album di debutto solista "Faith". Nella classifica dei singoli hanno fatto il loro ritorno pezzi come "Careless whisper" (con ben 53.000 copie scaricate legalmente) e "Last Christmas". "Last Christmas" è andata piuttosto bene nello streaming: nella settimana di riferimento è stata riprodotta in streaming qualcosa come 8,2 milioni di volte, seguita da "Careless whisper" (7,7 milioni di riproduzioni). In totale, nello streaming, la musica di George Michael e dei Wham! ha totalizzato la bellezza di 50,7 milioni di riproduzioni (un incremento del 553% rispetto ai 7,8 milioni della settimana precedente).

Continuano intanto a diffondersi notizie sulla vita privata della popstar e delle sue attività di beneficenza e filantropia. Yna donna, ospite del programma televisivo britannico "This morning", ha rivelato che nel 2010 George Michael le permise di concepire suo figlio tramite la procreazione assistita. Dal momento che suo marito aveva già un figlio, la coppia non poteva ricevere le agevolazioni per concepire un altro figlio tramite il FIVET, una tecnica di procreazione assistita. La donna raccontò la vicenda in un programma televisivo e dopo due giorni ricevette una telefonata che ha raccontato così:
 

"Una persona mi ha detto che un uomo d'affari mi avrebbe donato dei soldi per un ciclo di FIVET".


Il tentativo è andato a buon fine e nel 2012 la donna diede alla luce una bambina. Fu allora che George Michael le mandò un mazzo di fiori e una lettera, ma chiese alla donna di non rivelare l'identità del benefattore.



 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.