Charles Manson sta male, trasportato dal carcere in ospedale: i dischi e la sua influenza sul mondo della musica - ASCOLTA

Charles Manson sarebbe gravemente malato e per questo motivo sarebbe stato trasportato dal carcere in cui era detenuto, il Corocan State Prison, in un ospedale, per ricevere cure mediche: a riferirlo è il quotidiano statunitense Los Angeles Times, che cita alcune fonti rimaste anonime. Un portavoce del California Departement of Corrections e Rehabilitation non ha comunicato ulteriori informazioni "per ragioni di sicurezza". Il criminale, oggi 82enne, è detenuto dal 1971, ovvero da quando venne condannato come mandante dell'uccisione - in due serate diverse - di sette persone, nel 1969, avvenuta in un massacro nella villa del regista Roman Polanski: tra queste anche l'attrice Sharon Tate, moglie del regista, che al momento dell'uccisione era all'ottavo mese di gravidanza.

Prima di diventare un criminale, Charles Manson aveva intrapreso anche una carriera musicale insieme alla sua "Family" ed era piuttosto noto nella scena losangelina della fine degli anni '60. Nel corso degli anni, per trarre vantaggio dalla (cattiva) notorietà di Charles Manson, sono stati pubblicati diversi dischi contenenti registrazioni del killer, alcune effettuate proprio tra le pareti del carcere: "White rasta" del 1983, "Poor old prisoner boy: the 55th anniversary album" del 1989, "Son of man" del 1992, "The way of the wolf" del1998. L'ultimo disco di Charles Manson, "The lost vacaville tapes", è uscito nel 2013 e contiene registrazioni risalenti al 1983 e al 1984.

Caricamento video in corso Link


Charles Manson era convinto che "Helter skelter", il celebre brano dei Beatles contenuto all'interno del "White album", contenesse un messaggio che incitava alla guerra di razze e sostenne che i Beatles fossero i "quattro angeli dell'Apocalisse" di cui si fa menzione nel Nuovo Testamento: per questo motivo, interpretò alcune canzoni del quartetto di Liverpool come rivolte proprio a lui e ai suoi seguaci. Dopo aver ucciso Sharon Tate, Manson e i suoi seguaci scrissero - con il sangue dell'attrice - le parole "Helter skelter" nelle varie stanze della villa di Roman Polanski.


Caricamento video in corso Link


La cattiva fama di Charles Manson ha portato quest'ultimo ad influenzare anche il mondo della musica: Brian Hugh Warner scelse il nome d'arte di Marilyn Manson ispirandosi proprio all'omicida (e a Marilyn Monroe), i Kasabian devono il nome del gruppo al cognome di Linda Kasabian, un membro della "Family" di Charles Manson. Nel 1993 i Guns N' Roses coverizzarono una canzone di Charles Manson, "Look at your game, girl", per l'album "The spaghetti incident?".

Caricamento video in corso Link



Caricamento video in corso Link

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.