Quella volta che Piero Pelù scambiò la festa del patrono con la rivoluzione

Quella volta che Piero Pelù scambiò la festa del patrono con la rivoluzione

Piero Pelu` ha le valigie pronte. Ha appena finito di registrare "Spirito", con molte canzoni dei Litfiba che entreranno a far parte del repertorio stabile live. Vuole andare in Messico, ma da li` si muove subito verso San Cristobal, nel Chiapas, perche´ si e` sparsa la voce che in quei giorni ci dovrebbe essere qualcosa di simile a una rivoluzione. E Piero sogna di vedere una rivoluzione, di tuffarcisi dentro. Arriva e vede attorno a se´ molta eccitazione. C’e` la frenesia di chi sa che qualcosa sta per accadere. Nella hall dell’albergo sente due persone dire: “Non vedo l’ora che sia domani”.
Va a dormire eccitato come un bambino la notte di Natale.
Non e` ancora l’alba che Pelu` viene svegliato da due botti tremendi. Si affaccia alla finestra ma non vede nulla, perche´ e` ancora buio. Due minuti dopo scoppia il finimondo. Colpi, grida, rumori di gente che corre. Si precipita nella hall. Guarda il portiere come un bambino guarda il barattolo della marmellata.
“Empezo` la revolucio´n zapatista?”, chiede.
“Rivoluzione zapatista?”, risponde il portiere. “No, signore, oggi e` la festa del santo patrono.”

Questo aneddoto è estratto dal libro "Rock bazar - volume secondo" di Massimo Cotto, edito da Vololibero Edizioni (344 pagine, 15,30 euro)

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
3 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.