Le origini di Paolo Conte (1 / 14)

In arrivo il documento-film "Via con me", in sala il 28, 29 e 30 settembre, distribuito da Nexo Digital. Intanto riscopriamo come il cantautore astigiano è diventato "L'Avvocato" della musica italiana
Le origini di Paolo Conte

Paolo Conte, astigiano del 1937, verrà celebrato a breve da "Via con me", un film documentario sulla carriera diretto Giorgio Verdelli, già curatore di racconti sulla storia e  Vasco Rossi per lo speciale di Rai1 dedicato a Modena Park.
Il film sul cantautore astigiano sarà presentato nei prossimi giorni alla 77esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Poi  arriverà nei cinema italiani per tre giorni, il 28, 29 e 30 settembre, distribuito da Nexo Digital (qua l'elenco delle sale).

Caricamento video in corso Link

Nell'attesa, ripercorriamo le sue origini. Lo conosciamo per le canzoni come quella che dà il titolo al film, ma l'Avvocato  ha avuto i suoi primi successi come autore per altri interpreti, fin quando il produttore della RCA Lilli Greco lo convinse, insistendo molto, a cantare le sue canzoni. Il frutto di quell'insistenza furono due album bellissimi, quelli che i "veri" estimatori dell'Avvocato Cantautore considerano per certi versi inarrivabili. Si intitolavano entrambi "Paolo Conte", uscirono nel 1974 e nel 1975, e sono disponibili su CD: ne abbiamo selezionato le canzoni a nostro avviso più interessanti e significative.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.