USA e secondary ticketing: Obama firma la legge contro i bot per l'acquisto di biglietti online

Il presidente statunitense uscente, Barack Obama, ha posto la propria firma sul documento che rende legge federale degli USA il Better Online Ticket Sales (BOTS) Act; sostanzialmente si tratta di una nuova normativa a difesa dei fan che dovrebbero così avere la possibilità di acquistare biglietti per spettacoli ed eventi al loro prezzo di mercato, evitando di doversi rivolgere alle alternative di secondary ticketing, in cui i costi vengono gonfiati esageratamente. A questo scopo, in pratica, è stato reso fuorilegge - e ascritto fra i reati federali - l'utilizzo di bot per comprare grosse quantità di biglietti online in pochi minuti (che poi vengono rivenduti nel mercato secondario).

La proposta di legge è passata in Senato e Camera dei Rappresentanti e definisce l'uso dei bot "una pratica scorretta e ingannevole", in violazione del Federal Trade Commission Act.

Come noto, i bot sono software che consentono di fare acquisti multipli di biglietti dalle comuni piattaforme online in pochi secondi; in questo modo i tagliandi spariscono rapidamente dal mercato e nel giro di poche ore finiscono nella piazza del secondary ticketing a prezzi rialzati. D'ora in poi, negli USA, chi utilizzerà bot e chi ne favorirà l'uso sarà passibile di processo e condanna. Secondo la nuova legge, poi, il Governo Federale avrà anche facoltà di intentare causa civile per conto degli utenti danneggiati e impossibilitati ad acquistare i biglietti per l'operato dei bagarini online (gli "scalpers").

Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.