Vent'anni di Lucca Summer Festival, dal Comune il primo ok a un nuovo spazio per 50mila persone. D'Alessandro: 'A gennaio un annuncio importante'

Vent'anni di Lucca Summer Festival, dal Comune il primo ok a un nuovo spazio per 50mila persone. D'Alessandro: 'A gennaio un annuncio importante'

La ridda di indiscrezioni di stampa, Mimmo D'Alessandro - con Adolfo Galli storico patron del Lucca Summer Festival, nemmeno le vuole commentare. Un po' perché i big oggetto delle stesse un nuovo tour ancora non l'hanno annunciato, un po' per scaramanzia. "Una prima intesa con Sovrintendenza e Comune c'è, ma il corso della burocrazia ha i suoi tempi tecnici, e le prime certezze le avremo solo dopo le feste, una volta presentato il progetto dettagliato dell'allestimento dello spazio". Il fatto, però, è che la ventesima edizione della rassegna che ogni estate porta nella cittadina toscana i big del rock e del pop mondiale si allargherà in maniera sensibile: oltre alla tradizionale location nella centralissima piazza Napoleone, il festival ha in progetto di "allargarsi" anche all'ex Campo Balilla sugli spalti delle Mura, dove - secondo i progetti dell'agenzia di D'Alessandro e Galli - dovrebbe essere allestita una venue dalla capienza di 50mila unità.

Una volta compiutosi positivamente l'iter burocratico, con le agibilità del caso in mano i promoter si preparerebbero ad organizzare un evento unico per celebrare degnamente i vent'anni del Lucca Summer Festival: "Per questa città sarebbe la prima volta", commenta D'Alessandro, che - tuttavia - per il momento non ha intenzione di concedersi a voli pindarici, restando concentrato sugli elementi concreti del percorso che porterà all'annuncio del cartellone completo, "La manifestazione inizierà il 14 giugno con una grande band che annunceremo nei prossimi giorni. Al resto stiamo lavorando. E il nostro auspicio è di avere un grande annuncio da fare entro la metà del prossimo gennaio".

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.