Quella volta che Brian Jones fregò un sitar a Maurizio Vandelli

Quella volta che Brian Jones fregò un sitar a Maurizio Vandelli

Questa è una storiella buffa, un aneddoto, che riguarda il leggendario - e sfortunato - Brian Jones (anima dei Rolling Stones fino al 1969, anno in cui fu allontanato dalla band e poi morì in circostanze non del tutto limpide) e Maurizio Vandelli, componente della storica band italiana Equipe 84.

Vandelli, nel suo sito ufficiale (www.vandelli.com) tempo fa riportò un curioso ricordo risalente – con molta probabilità – alla fine del 1966 o ai primissimi giorni del 1967. Il musicista aveva avuto una breve liaison con Anita Pallenberg prima che lei si fidanzasse con Jones; Maurizio all’epoca si trovava a Roma e in poche righe fotografa quella che – a posteriori – sembra una scena profetica (il riferimento è a come andarono le cose fra Jones, Anita e Keith Richards):

[...] ero a casa di amici a Roma sul LungoTevere delle Armi in una villetta protetta da non so quale consolato, quando Rufus, attore di colore del Living Theatre, entrò nella stanza dove ero io saltellando e cinguettando nel suo Italiano molto approssimato: "...sta arriva bellissima amico con Rolling Stones... wow, fantastico, incridibile!".
Pensavo arrivasse un non meglio identificato amico degli Stones ma da lì a poco tra gli urletti generali entrò nientemeno che Anita dopo un anno dall'ultima volta che ci eravamo visti, insieme proprio a  Brian Jones.
La cosa che mi preoccupava di più era capire perché, pur avendo incrociato il mio sguardo, lei non mi avesse "cagato" neanche di striscio andandosene direttamente in un altra stanza con altri amici mentre nel frattempo Brian, sedutosi sul divano vicino a me, con spesso una mano sul mio ginocchio, logorroico, un po' balbuziente e con una "esse" dentale difettosa, mi parlava del più e del meno rendendo sempre più ovvio ad un mio pur sommario giudizio, che tra lui e la Pallenberg non c'era quel "fidanzamento" di cui si chiacchierava sui giornali ma una probabile "copertura" di qualcosa che si voleva tenere nascosto!   Anche l'imbarazzante equivoco tra Anita e me si concluse da lì a poco tra baci ed abbracci dopo un mio deciso "Beh !?!?" ed un suo immodesto "Credevo ti fossi dimenticato di me!".
Con Brian ci vedemmo tutti i giorni per una settimana circa, quanto bastò per farmi fregare uno dei due sitar che mi erano arrivati da poco dall'India che se ne andò con loro in Inghilterra!

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/M5mMsTD75IN--6b3or28f82RQCs=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fs-media-cache-ak0.pinimg.com%2F564x%2Fe5%2F97%2Ff1%2Fe597f1564316ab3ff83aba87ec7aa980.jpg

[foto via Pinterest]

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.