Coldplay: suonano "Swallowed in the sea" per la prima volta dopo 10 anni, ma Chris Martin sbaglia canzone - VIDEO

Coldplay: suonano "Swallowed in the sea" per la prima volta dopo 10 anni, ma Chris Martin sbaglia canzone - VIDEO

A Melbourne (Australia) ne succedono di cose ai concerti dei Coldplay. Venerdì sera il loro palco ha ospitato una proposta di matrimonio, ieri allo stadio Etihad si è celebrato l'ultimo live dell'anno di Phil Harvey, ex manager della band, attuale direttore creativo e quinto membro onorario.

Per salutarlo in maniera degna la band di Chris Martin ha suonato, dedicandogliela, per la prima volta in quasi 10 anni, "Swallowed in the sea" (canzone inclusa nell’album del 2005 ”X & Y”.

Non bastasse, Chris Martin ha imparato la parte di chitarra sbagliata, così non l’ha suonata del tutto, scherzando con il pubblico ha detto: "Per favore non mettetela su YouTube, questo è molto poco professionale." Non è stato ascoltato, così la puoi guardare e ascoltare qui sotto.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.