Processo a Michael Jackson: interrogato il fratello di uno dei Backstreet Boys

Processo a Michael Jackson: interrogato il fratello di uno dei Backstreet Boys
Al processo contro Michael Jackson, la cui data d’apertura è fissata per il prossimo gennaio, saranno poste domande anche ad Aaron Carter, fratello di Nick dei Backstreet Boys. L’accusa vuole sapere come mai Jacko, anni fa, regalò ad Aaron una Bentley del valore di circa 300.000 euro nonostante non potesse avere la patente. Aaron ora ha 16 anni. Balzato alla notorietà nel '97, quando "aprì" un concerto dei BSB in Germania, Aaron è nato il 7 dicembre 1987 a Tampa, Florida. Ha una sorella gemella, Angel, oltre agli altri fratelli e sorelle Nick, Leslie e Bobbie Jean. Il suo primo ed omonimo album è del 1998. Nel corso del dibattimento giudiziario sarà ascoltato, oltre ad Aaron, anche l’attore Macaulay Culkin, ora 24enne, noto specialmente come enfant prodige nel film del 1990 “Mamma ho perso l’aereo”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.