Bob Dylan - la recensione di "The Real Royal Albert Hall 1966 Concert (Live)"

Bob Dylan - la recensione di "The Real Royal Albert Hall 1966 Concert (Live)"

Paura e disgusto a Londra. Accompagnato dai futuri membri di The Band, nel 1966 Bob Dylan chiude un tour europeo destinato a entrare nella storia con due concerti alla Royal Albert Hall. Non canta: sputa parole. E il gruppo non suona: caccia le canzoni giù per la gola del pubblico. Nel doppio album che contiene le registrazioni del primo di quelle due performance, c’è anche l’altro Dylan, il folksinger che s’accompagna con la chitarra acustica e l’armonica, l’interprete fuori dagli schemi ed espressivo in modo autenticamente originale. Un pezzo di storia che già conosciamo: otto anni fa era uscita la registrazione del concerto molto simile tenuto nove giorni prima a Manchester.

È la materia di cui sono costruiti i miti rock: un musicista enigmatico al picco di talento e carisma, uno stile nascente e controverso, un’annata vissuta in modo disordinato che si chiude con un incidente motociclistico e un clamoroso, parziale ritiro dalle scene. Il doppio “The real Royal Albert Hall 1966 concert!” racconta un concerto importante di uno degli anni chiave di Bob Dylan, 15 canzoni per metà acustiche e per metà elettriche, come usava all’epoca, che raccontano il momento cruciale di transizione dell’artista americano e una congiuntura formidabile per il rock.

Leggi la recensione completa di "THE REAL ROYAL ALBERT HALL 1966 CONCERT (LIVE)" cliccando qui

La storia di “The freewheelin’ Bob Dylan” di Bob Dylan
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.