Kirk Hammett (Metallica) ritorna sulla questione di Napster: "Ci hanno abbandonati"

Kirk Hammett (Metallica) ritorna sulla questione di Napster: "Ci hanno abbandonati"

Sono passati 16 anni - quasi 17 - ma la questione di Napster per i Metallica è ancora un'ombra molto presente. E non solo a livello di percezione per i loro fan: la band, infatti, periodicamente torna a parlarne, come se i Four Horsemen stessi rifiutassero di passare oltre e relegare, per quanto possibile, alla storia passata quell'episodio, che tanto fece scalpore, ma è ormai ufficialmente quasi preistoria.

Ricordiamo che la band nel 2000 fece causa alla piattaforma peer to peer Napster, che permetteva agli utenti di condividere file musicali, molti in violazione delle vigenti normative sul copyright). In seguito all'azione legale dei Metallica, Napster chiuse, per poi trasformarsi in un servizio legale, on demand e a pagamento.

L'ultima esternazione a questo proposito è del chitarrista solista Kirk Hammett, che in un'intervista rilasciata a "The Word of Wheeler" ha detto:

Se ho un rimpianto, è che nessun altro ci ha appoggiato durante la faccenda di Napster. Non so neppure se si può chiamare rimpianto. Credo sia, forse, più una delusione. Sono stato molto deluso perché altri musicisti che capivano la nostra posizione si sono limitati a supportarci, ma esponendosi il minimo indispensabile. Noi ci abbiamo messo la faccia. Alla fine della fiera, vorrei dire che quello che stavamo facendo aveva dei pregi - ed era fondato su basi solide. E infatti da quel momento, chiunque ha visto che l'industria musicale ha iniziato a crollare.

Hammett ha però aggiunto che da quegli eventi, la band ne è uscita rafforzata, mostrando la propria capacità di adattamento per sopravvivere a tutto:

Siamo versatili e molto bravi ad adattarci a seconda delle necessità. Abbiamo passato gli anni Ottanta, i Novanta e tutti i casini del mondo...

 

The guitarist adds that, while the situation was “unfortunate,” it underlined Metallica’s determination to survive. “We’re very good at adapting what we need to adapt to,” he says. “The eighties, the nineties, the naughties.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.