NEWS   |   Industria / 15/12/2016

I regali di Natale di Claudio Todesco

I regali di Natale di Claudio Todesco

Anche quest'anno noi di Rockol vi raccontiamo le nostre buone intenzioni e i nostri desideri per quanto riguarda i regali di Natale.

 

Per Natale regalerò...

King Crimson, “Radical action (To unseat the hold of monkey mind)”: tre compact disc dal vivo senza applausi né grida del pubblico, che tanto non servono. Roba vecchia, roba nuova, roba strana. È la formazione con tre batterie che s’è vista di recente in Italia (le registrazioni sono del 2015, quindi c’è ancora Bill Rieflin). Da regalare non tanto ai nostalgici dalla lacrimuccia facile, ma a chi s’è scordato che il rock può essere suonato a livelli stellari. Pose zero, impatto mostruoso, rigore da musicisti classici, espressività marcata. Ogni nota conta.

 

Per Natale vorrei che mi regalassero...

19’40” (Presto Subscription): la collana discografica su abbonamento più figa che ci sia in Italia. Loro sono Enrico Gabrielli (presenti Calibro 35, PJ Harvey, Afterhours?) e Sebastiano De Gennaro (Baustelle, Daniele Silvestri e mille altri). Forniscono “affettuosi sabotaggi” in cui la musica colta è interpretata con spirito anti-accademico oppure, al contrario, eseguono trascrizioni di pezzi dal repertorio di band italiane di area rock e noise. Non ci si annoia. Ci sono quattro sottoscrizioni: ho segnalato la più costosa, tanto non pago io. Grazie. Prego.

(Claudio Todesco)