Alan Sorrenti: le sue canzoni più famose degli anni Settanta (2 / 14)

Caricamento video in corso Link

"Aria" (1972)

 

Nel 1972, quello di Alan Sorrenti era un nome molto rispettato: per il suo debutto discografico, “Aria”, 1972, qualcuno ha speso - forse nemmeno troppo esagerando – la definizione di “capolavoro del pop italiano”. Quattro brani, di cui uno (la suite del titolo) occupava l’intera prima facciata del 33 giri, caratterizzati da un vocalismo estremo e a volte francamente eccessivo: tematiche prog, fraseggi pianistici (Albert Prince) quasi jazz, il violino di Jean-Luc Ponty (mica l’ultimo arrivato) che impronta la title-track, testi visionari e (riletti oggi) abbastanza ingenui ma suggestivamente fantasy.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.