Il business delle playlist e i brand: curation e promozione - il caso Moncler (1 / 6)

Il business delle playlist e i brand: curation e promozione - il caso Moncler

La trasformazione silenziosa della playlist degli ultimi anni si è rivelata, in effetti, una rivoluzione rumorosa per l’industria musicale.

Originatasi come forma di divertimento e espressione individuale - null’altro se non la prosecuzione su piattaforma digitale delle vecchie raccolte che, per decenni, sono transitate da cassette e CD – è diventata un format sempre più simile alle compilation discografiche. Oggi il suo peso economico e promozionale è gigantesco: per chi le veicola, per chi le ospita e per chi le sponsorizza. Alla fine dell’estate 2016 Spotify ha comunicato che le proprie playlist  generano oltre un miliardo di stream alla settimana. Al Midem di quest’anno Deezer aveva dichiarato che le playlist pesano per il 40% dei suo stream totali. Warner Music Group ha da tempo acquistato la svedese X5Music e la britannica Playlists.net. Universal Music Group opera nel comparto con i brand Digster, Hype, This Is It,, Radio Active. Sony Music con il marchio Filtr.

Le parole chiave del fenomeno playlist? Curation, recommendations, discovery, playlister, brand.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.