Secondary ticketing, si allarga l'inchiesta delle Iene sui rapporti tra promoter e bagarinaggio online - FLASH

Secondary ticketing, si allarga l'inchiesta delle Iene sui rapporti tra promoter e bagarinaggio online - FLASH

L'inchiesta delle Iene sul secondary ticketing non si è esaurita con l'ammissione, da parte dell'ad della filiale italiana di Live Nation Roberto De Luca, di rapporti diretti tra la società di live promoting diretta a livello mondiale da Michael Rapino e il sito di operante sul mercato secondario Viagogo: nella serata di oggi, martedì 15 novembre, Matteo Viviani è tornato ad affrontare l'argomento.

Due giorni dopo la messa in onda del servizio riguardante Live Nation Le Iene hanno ricevuto un nuovo plico anonimo di fatture emesse a favore di un altro organizzatore di concerti: nella busta sarebbero presenti documenti riguardanti la società Vivo Concerti, attualmente diretta da Clemente Zard, figlio di David, che dichiara che sotto la sua gestione l'agenzia non ha mai ceduto biglietti a terzi, ma che potrebbe averlo fatto sotto quella di Corrado Rizzotto, ora amministratore di Indipendente Concerti (che ha un ufficio a Milano, allo stesso indirizzo di Live Nation), in queste settimane impegnata nell'organizzazione di eventi con Live Nation come, ad esempio, l'I-Days di Monza. Clemente Zard nega di essere a conoscenza dei particolari della direzione di Rizzotto, e ma di essere disposto a farlo senza problemi, anche invitando Viviani presso gli uffici di Vivo. Zard, inoltre, dichiara a proposito di eventuali rapporti di Vivo con piattaforme operanti sul mercato secondario: "Noi siamo parte lesa".

Viviani passa a intervistare Rizzotto, che risponde alle domande dell'inviato delle Iene inizialmente solo con "buona giornata". "Ho visto che montaggio avete fatto [per l'intervista a De Luca di Live Nation, ndr], non mi è piaciuto", "Chieda a Vivo [conto delle fatture, ndr]", "Non devo rispondere a lei, ma a qualcun altro, se vorrà chiedermi conto di qualcosa", sono le dichiarazioni di Rizzotto a Viviani: "Con il montaggio che fate riuscireste a far risultare qualsiasi cosa". "Non ci sono risposte", continua Rizzotto, che precisa: "Non devo dare risposte a voi. Non mi interessa". "Con Indipendente il sistema applicato è lo stesso?", chiede Viviani, e Rizzotto replica: "L'ho già detto, non devo dare risposte a voi".

In una mail inviata subito dopo il servizio Rizzotto specifica che Indipendente Concerti non svolge attività di secondary ticketing, e che le fatture prodotte da Viviani si rivolgono esclusivamente al periodo di amministrazione di Vivo. "E' una totale stupidaggine, lo chieda a Vivo", dice Rizzotto riguardo le fatture mostrate dall'inviato delle Iene. Il servizio si conclude con la registrazione dell'appello di Ferdinando Salzano, che invitava i colleghi coinvolti nell'affaire secondary ticketing ad autodenunciarsi.

 

 

 

 

 

 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.