Comunicato Stampa: 'Out Indies' a Broken Social Scene e Domino Records

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


OUT INDIES 2004 a BROKEN SOCIAL SCENE e DOMINO Records

I BROKEN SOCIAL SCENE e la DOMINO Records si aggiudicano la quinta edizione di OUT INDIES, il premio indetto da FREAK OUT Magazine (http://www.freakout-online.com/) inserito, come nelle passate edizioni, all’interno del programma del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti – di Faenza, in programma nel weekend dal 26 al 28 Novembre 2004.
La giuria, composta come in passato sia dai redattori di Freak Out che da Mauro Santoriello (Mtv.it), Aurelio Pasini (Mucchio Selvaggio), Rossano Lo Mele (Rumore), Gianluca Polverari (Kataweb Musica/Rockstar), Carlo Crudele (Musicboom.it), Giuseppe Fabris (Rockol), Marco Desoldato (Kronic.it), Stefano Isidoro Bianchi (Blow Up), Michele Casella (Rockerilla), Andrea Albensi (LosingToday), Tirza Bonifazi (Freequency),
ha così individuato l’artista/band e l’etichetta più siginificativi della scena indie straniera nell’arco degli ultimi 12 mesi.
I Broken Social Scene hanno fatto letteralmente “irruzione” nel panorama indie mondiale con il debut album “You Forgot It in People”, pubblicato dalla Arts & Crafts – etichetta di loro stessa proprietà – nel 2002, ma giunto solo quest’anno sul mercato europeo.

La band di Toronto, Canada, è riuscita a far confluire nei solchi di quest’album attitudine “dreamy” e “noisy” con una disinvoltura da veterani della sala di registrazione.
La Domino Records, etichetta londinese, ha saputo imporsi all’attenzione del pubblico soprattutto col folgorante debut album omonimo degli scozzesi Franz Ferdinand, che hanno dato ulteriore linfa al già montante tornado della new-new-wave, ma anche con “Fifth Column”, sorprendente opera prima di u.n.p.o.c., “Winchester Cathedral”, che ha riconfermato i Clinic nell’elite dell’indie-rock, per chiudere, in ordine di tempo, con “From A Basement On The Hill”, testamento sonoro dello scomparso Elliott Smith, e con la ristampa espansa di “Crooked Rain, Crooked Rain” dei Pavement a 10 anni dall’originaria pubblicazione.
La conferenza stampa di premiazione, prevista per sabato 27 alle ore 13.30, sarà arricchita dalla presenza “in carne ed ossa” dei Broken Social Scene, e non è escluso che i presenti possano assistere anche a un loro breve ma intenso set acustico.
La platea indie è avvisata. Guai a non esserci…


Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.