Marco Mengoni su Live Nation e il secondary ticketing: "Siamo sconvolti dall'accusa mossa"

Marco Mengoni su Live Nation e il secondary ticketing: "Siamo sconvolti dall'accusa mossa"

Dopo le esternazioni di Live Nation e di Tiziano Ferro, arriva una dichiarazione ufficiale, via social, firmata da Marco Mengoni, a proposito del servizio trasmesso da "Le Iene" in cui si parlava di un legame commerciale tra la filiale italiana di Live Nation e la piattaforma di secondary ticketing Viagogo.

Live Nation ha risposto con una dichiarazione ufficiale, a seguire lo ha fatto anche Ferro, e ora giunge la reazione del cantante di Ronciglione:

Lavoro con Live Nation dal 2014 e né io né il mio management abbiamo mai avuto alcuna evidenza di irregolarità nella vendita dei concerti. Siamo sconvolti dall'accusa mossa da De Luca secondo cui gli artisti imporrebbero la pratica di vendita illegale di biglietti e dichiaro la mia assoluta estraneità ai fatti. Attraverso i nostri legali stiamo facendo le opportune indagini per la tutela dei diritti del pubblico e per verificare la massima trasparenza sullo svolgimento dei fatti

Scheda artista Tour&Concerti Testi
6 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.