Tricarico: nel nuovo album cita Mina e duetta con Arisa, alla ricerca della semplicità - INTERVISTA / ASCOLTA

Tricarico: nel nuovo album cita Mina e duetta con Arisa, alla ricerca della semplicità - INTERVISTA / ASCOLTA

Esce venerdì 11 novembre "Da chi non te lo aspetti", il nuovo album in studio di Francesco Tricarico. Il cantautore torna sulle scene discografiche a distanza di tre anni dall'uscita del precedente album "Invulnerabile" con quello che lui definisce "un disco che racconta i questi ultimi tre anni, di cambiamenti inaspettati": "Parla di idee, di riflessioni e di incontri, della voglia di vivere e di suonare, di capire. Racconta il mio percorso, la ricerca personale di trovare l'indipendenza e una forza emotiva", dice il cantautore.

"Da chi non te lo aspetti" è la seconda parte di un progetto discografico cominciato lo scorso giugno con la pubblicazione di un primo disco che conteneva alcune nuove canzoni di Tricarico e un paio di successi del cantautore. Il nuovo disco raccoglie gli inediti del precedente con l'aggiunta di cinque nuove canzoni: il duetto con Arisa in "Una cantante di musica leggera", "Il motivetto, "Stagioni", "Ciao" e "Volo". Il titolo del disco riprende quello della mostra realizzata lo scorso marzo a Milano con la collaborazione del gallerista Giancarlo Pedrazzini, che è anche co-autore del brano "Da chi non te lo aspetti". Per chi non lo sapesse, Tricarico - oltre ad essere un cantautore - è anche un pittore: "Dipingo, disegno, mi è sempre piaciuto. Grazie all'incontro con Pedrazzini, questo mio hobby sta diventando una cosa molto bella", racconta lui, "'chi non te lo aspetti' sei tu, è un titolo che parla solamente di cose belle, positive".

L'album è prodotto da Iacopo Pinna e Lorenzo Vizzini, che hanno mischiato tra loro melodie pop e arrangiamenti più elettronici. Tra gli autori, oltre a Tricarico, troviamo anche Gennaro Romano, che ha firmato testo e musica di "Una cantante di musica leggera", cantata in duetto con Arisa: "È una figura simbolo di cantante pop. Mi sembra intelligente e mi piace molto come cantante pop dotata di una sua profondità. Mi fa piacere che abbia accettato di duettare in questo brano", dice sulla collega Tricarico. Nel testo della canzone viene citata anche "la Mazzini", ossia Mina (il nome all'anagrafe della Tigre di Cremona è Maria Anna Mazzini):

"La Mazzini, ma non solo lei, ha rappresentato una serie di cantanti e di autori che hanno diffuso messaggi chiari, semplici nel linguaggio", spiega il cantautore, "una cantante di musica leggera è qualcuno che vuole farsi capire, che cerca di farsi capire. Innamorarsi di una cantante di musica leggera corrisponde alla voglia di innamorarsi della semplicità".

 


Per promuovere il suo nuovo disco, Tricarico partirà presto con una tournée: "Stiamo preparando il tour. Questo è un lavoro a cui tengo molto, senza retoriche. Mi auguro che questo disco apra nuove porte".

Scheda artista Tour&Concerti Testi
20 set
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.