SIAE e Anci, presentato oggi a Milano il nuovo accordo per la promozione degli spettacoli dal vivo nelle città

SIAE e Anci, presentato oggi a Milano il nuovo accordo per la promozione degli spettacoli dal vivo nelle città

Si è tenuta oggi, giovedì 3 novembre, a Palazzo Reale, a Milano, la presentazione dell'accordo siglato da SIAE e Anci per la promozione degli spettacoli dal vivo nelle città: l'intesa, che formalmente durerà fino al settembre del 2018, ha tra i propri obbiettivi la semplificazione nella determinazione del diritto d'autore e nelle procedure per l'organizzazione di spettacoli - anche musicali - e il rafforzamento del legame tra la Società Italiana Autori ed Editori e l'Associazione Nazionale Comuni Italiani. Alla presenza dell'assessore alla Cultura del capoluogo lombardo Filippo Del Corno, il presidente di SIAE Filippo Sugar ha auspicato che un rapporto virtuoso tra le istituzioni possa contribuire alla sviluppo delle attività musicali, teatrali e artistiche tanto nei piccoli centri quanto nelle metropoli: "Questo è solo il primo passo che dovrà portare a liberare le energie presenti sul territorio", ha spiegato Sugar, "SIAE non vuole essere percepito come un esattore, ma come un intermediario tra autori, editori e mercato". "Gli alleati migliori degli enti locali sono istituzioni come la SIAE", ha ribadito Del Corno, chiamato a moderare l'incontro al quale hanno partecipato anche il responsabile del Dipartimento Cultura e Turismo di Anci Nazionale Vincenzo Santoro, il presidente del Dipartimento Cultura, Giovani e Sport di Anci Lombardi Valerio Mantovani e la vicesindaco di Brescia Laura Catelletti: "Le parti non devono più vedersi come ostacoli reciproci, ma come collaboratori: l'obbiettivo comune, infatti, è quello di moltiplicare e migliorare l'offerta di spettacoli dal vivo sul territorio".

 

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.