Nikki Sudden & C: 'cult heroes' inglesi per l'etichetta delle edizioni Lain

Londinese, 48 anni, battitore libero della scena post-punk, neoacustica, cantautorale e alternative rock tra il 1977 ed oggi (da solo o come bandleader: Swell Maps, Jacobites, Last Bandits), fanatico dei Rolling Stones (sta scrivendo una biografia su Ron Wood), amico dei R.E.M. (nel 1990 Peter Buck, Mike Mills e Bill Berry contribuirono a un suo disco, “The jewel thief”, poi ribattezzato “Liquor, guns & ammo”), autore di colonne sonore (il nuovo film di Kaurismaki, “Honey baby”) e molto altro, Nikki Sudden è una tipica figura di culto underground della scena rock europea: adattissimo, si direbbe, ad inaugurare con il nuovo album “Treasure island” l’attività discografica delle edizioni Lain (già collana della Fazi Editore, che in Italia ha tradotto e pubblicato scrittori angloamericani dell’ultima onda, ma anche il primo romanzo di Nada, “Le mie madri”, e il libro-scandalo della diciassettenne catanese Melissa P., “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire”).
A Sudden, nel nascente catalogo Lain Records, faranno presto compagnia altri outsider della scena pop anglosassone: Epic Soundtracks (pseudonimo sotto il quale si celava suo fratello Kevin Paul Godfrey, scomparso nel 1997: un suo album postumo, “Wild smile”, uscirà nella primavera del 2005) e il druido psichedelico Julian Cope, di cui a gennaio uscirà la biografia tradotta “Head on/Repossessed” (pubblicata in Inghilterra nel ’99), accanto ad una nuova raccolta di canzoni inedite (dovrebbe trattarsi del lungamente atteso “Citizen cain’d”, vedi News).
Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.