Esiste ancora la “Musica ribelle”? Quando il rock era avanguardia: i tempi della Cramps (e di Eugenio Finardi)   (1 / 5)

Esiste ancora la “Musica ribelle”? Quando il rock era avanguardia: i tempi della Cramps (e di Eugenio Finardi)  

Clubs, Records, Agency, Management, Publishing, Spettacoli. O più semplicemente Cramps. Il rock italiano passa da quell’acronimo, nato alla fine del 1972 dalla mente di Gianni Sassi, assieme al suo socio Sergio Albergoni e al promoter Franco Mamone.
Sassi e Albergoni avevano già lavorato con Battiato (usando lo pseudonimo Frankestein, che diventerà anche il logo della neonata etichetta) e con gli Area: “Arbeit macht frei” sarà il primo album della band.

Oggi la chiameremmo “indie”, al tempo era semplicemente avanguardia, in tutto e per tutto. Vera e propria “Musica ribelle”, come nella famosa canzone di “Sugo” di Eugenio Finardi, uno dei grandi artisti dell’etichetta, assieme Arti e Mestieri,, Alberto Camerini, Skiantos, Roberto Ciotti.

L’idea era trovare uno spazio per musica diversa, “alternativa” e diffonderla in maniera nuova. Finardi avrebbe pubblicato il suo primo album nel ’75, portato alla Cramps da Demetrio Stratos: “Non gettate alcun oggetto dai finestrini” - oggi è contenuto in una poderosa ristampa, “40 anni di musica ribelle”, dedicata ai suoi primi 5 lavori.

Ecco come Finardi racconta la Cramps.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.