NEWS   |   Pop/Rock / 27/10/2018

Lou Reed ci manca da cinque anni: le sue migliori peggiori interviste (1 / 11)

Lou Reed ci manca da cinque anni: le sue migliori peggiori interviste

Sì, avete letto bene, non c'è alcun refuso nel titolo: il già leader dei Velvet Underground, del quale oggi ricorre il quinto anniversario della morte, era senz'altro un genio, ma anche una persona dal carattere piuttosto spigoloso. Se ne sono accorti, negli anni, i tanti giornalisti che ci hanno avuto a che fare, magari nel giorno sbagliato. Lo spirito di categoria ci imporrebbe di prendere per lo meno le distanze, ma Lou Reed è Lou Reed, e solo per il fatto di aver scritto "Venus in Furs" o "Sunday Morning" gli si può perdonare tutto. Ecco, in sequenza, nove irresistibili episodi di maltrattamenti ai danni della stampa che hanno avuto per protagonista il grande rocker newyorchese, più una bonus track, che riguarda anche noi. Se siete fan, godeveli e ricordatelo con un sorriso per il geniale burbero che era. Se siete aspiranti giornalisti musicali, sappiate che di gente che vi tratterà così ne troverete pure qualcuna, ma senza un briciolo del talento - immenso - che aveva lui. Buona lettura...