Paolo Conte presenta “Amazing game”, disco strumentale: “Ma non ho abbandonato la canzone” - VIDEOINTERVISTA

 Paolo Conte presenta “Amazing game”, disco strumentale: “Ma non ho abbandonato la canzone” - VIDEOINTERVISTA

Esce domani il primo disco strumentale di Paolo Conte: “Amazing game” raccoglie blocchi di brani incisi in epoche passate per progetti speciali, oggi rispolverati e riuniti in un unico progetto che esce sotto lo storico marchio Decca.

Il cantautore astigiano lo ha presentato oggi a Milano, spiegandone la genesi: "Avevo fatto queste registrazioni come plafond per dei progetti letterari e teatrali. Le ho tenute nel cassetto, ci ero affezionato e adesso è venuta fuori questa bella occasione con la Decca, che è un marchio che io amo molto, da ascoltatore e collezionista".

“Amazing game” raccoglie 23 brani incisi a partire dagli anni ’90. I primi 12 arrivano da un progetto per la Regione Liguria per il centenario della nascita di Eugenio Montale. 6  per due pièce teatrali, 5 per  “Gli Amici Manichini” e “Sirat Al Bunduqiyyah” per “Corto Maltese”. “Changes All In Your Arms” arriva dalle sessioni di “Razmataz”.

Caricamento video in corso Link

“Qua c’è sempre il mio gusto novecentista, anche se non ci sono le parole. C’è molto di scritto, c’è poca improvvisazione, solo un paio di pezzi, 'F.F.F.F.' e 'Fuga nell’Amazzonia in re minore'.  Ma non non è improvvisazione jazzistica”, spiega Conte.

“La parte musicale è sempre stata importante anche nelle mie canzoni, e non faccio distinzione tra musica strumentale e con le parole, anzi le parole possono distrarre. Il racconto della musica può essere più astratto, a volte, ma c’è."

"E voglio precisare che non ho abdicato alla canzone, anzi", conferma Conte. "Questo non significa un cambio di rotta, continuerò a fare canzoni. Queste sono  composizioni che sono venute così, sono ben registrate e le ho lasciate così, senza tornare in studio a reinciderle, perché sarebbe stato impossibile ricreare quella magia. Mi sono sempre piaciute così e le ho tenute".

I titoli sono suggestivi quanto la musica: talvolta sono didascalici (come “song in D flat”), talvolta ricreano l’immaginario contiamo - “Pomeriggio zenzero”, “La danse” o “Tips”, l’unico brano in cui si sente brevemente la voce di Conte (e che con la ripetizione di “Tips” richiama “Via con me”). “Non c’è nessun legame di causa ed effetto con la musica”, si schermisce con il solito understatement Conte: “I titoli definitivi arrivano alla fine, dopo tante scartoffie. Possono darti una minima idea, sono parole che spesso mi suonano bene”.

Il resto della conferenza stampa si riassume in una nota sui tempi che corrono; “C’è troppo contenuto, troppo messaggio oggi: questo mi dà fastidio: mi sembra una limitazione della libertà”. Conte preferisce parlare di jazz e musica classica come stesse chiacchierando di fronte ad un bicchiere di vino. E anche quando gli si chiede dei prossimi 80 anni (che compirà a gennaio): risponde secco: “Mi preparo con fatica, ma mi preparo. Teniamo duro, speriamo di sognare ancora qualcosa”.

A partire dalla prossima settimana, Paolo Conte sarà in concerto: si parte dal 22-23 ottobre all’Auditorium della Conciliazione. E promette che ci sarà l’ormai consueto florilegio di di canzoni del suo repertorio, ma nessuno brano da “Amazing game”. Proprio a dimostrare che la canzone rimane la sua passione principale

Dall'archivio di Rockol - Paolo Conte - Un gelato al limon
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.