NEWS   |   Pop/Rock / 18/10/2018

Chuck Berry: dieci cose che probabilmente non sapete dell'inventore del rock'n'roll (1 / 11)

Chuck Berry: dieci cose che probabilmente non sapete dell'inventore del rock'n'roll

E' un bel dire che i padri del rock sono quelli andati in scena al Desert Trip Festival del 2016. Perché è vero, Beatles, Rolling Stones, Pink Floyd e tutti gli altri avranno sì definito i canoni del genere così come oggi lo conosciamo, ma senza Charles Edward Anderson Berry non avremmo niente di tutto questo. Nel traghettare il rhythm and blues verso quello che sarebbe diventato il rock'n'roll al timone c'era infatti un uomo solo, e quell'uomo era lui: Chuck Berry, l'idolo di John Lennon e Keith Richards, l'uomo che diede senso alla chitarra elettrica quando Jimi Hendrix era appena un ragazzino, l'icona pop - nel senso di popular - che ha fatto fare il duck walk da Angus Young a Martin McFly in "Ritorno al futuro".

Inutile ricordare il peso che ha avuto il cantante e chitarrista di St. Louis nella storia del rock mondiale: le cover di suoi classici come "Maybellene", "Roll Over Beethoven", "Rock and Roll Music" e "Johnny B. Goode" sono entrati nel repertorio di tutte le scene ai quattro angoli del globo, scavalcando generi e mode, assicurando un posto centrale a Chuck Berry nel pantheon delle icone culturali del Novecento. Lo vogliamo ricordare (nel giorno in cui avrebbe compiuto 92 anni) con una selezione di dieci episodi che fanno parte della sua incredibile vita. Buona lettura, e... Hail! Hail! Rock 'n' Roll!