NEWS   |   Pop/Rock / 10/10/2016

Roger Waters, mai visto così spietato contro Trump: attacco durissimo al Desert Trip - FOTO / VIDEO

Roger Waters, mai visto così spietato contro Trump: attacco durissimo al Desert Trip - FOTO / VIDEO

Più volte, l'ex membro dei Pink Floyd, ha riservato a Donald Trump attacchi piuttosto duri: anche durante un recente concerto tenuto in Messico Roger Waters non ha mancato di prendere il giro il candidato repubblicano alle presidenziali statunitensi 2016 definendolo, senza troppi giri di parole, "un coglione". Mai, però, era stato così spietato nei confronti del nemico numero 1 di Hillary Clinton nella corsa alla Casa Bianca così come lo è stato durante l'esibizione sul palco del Dert Trip, il festival che vede Waters protagonista del cartellone agli Who, a Paul McCartney, ai Rolling Stones, a Bob Dylan e a Neil Young.

Ebbene sì: anche dal palco del Desert Trip (qui i video), in quel di Indio, nel deserto californiano, l'ex musicista dei Pink Floyd ha lanciato frecciatine (macché frecciatine: cannonate!) al magnate americano. L'attacco spietato di Roger Waters a Donald Trump è arrivato, come al solito, durante l'esecuzione di "Pigs", brano pescato dall'album "Animals" dei Pink Floyd datato 1977.

Succede che quando Roger Waters comincia a suonare "Pigs", sullo schermo spuntano diverse immagini contro Donald Trump. Alcune anche piuttosto dure: come quella che lo rappresenta mentre fa il saluto nazista o vestito come un membro del Ku Klux Klan. Oppure quella che lo ritrae mentre imbraccia un dildo come fosse un fucile. Oppure ancora: quella con in mostra il sedere e un pene - verrebbe da dire - molto piccolo. E quando Waters intona il verso "ha ha, charade you are", la parola "charade" (che tradotta in italiano significa "farsa", "buffonata", "pagliacciata") compare dritta dritta sulla fronte di Trump. Qui sotto ci sono alcune foto dell'esecuzione di "Pigs" scattate dal pubblico del Desert Trip, e qualche video:


















 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi