White Stripes di nuovo insieme, ma solo per ammonire Donald Trump - VIDEO

White Stripes di nuovo insieme, ma solo per ammonire Donald Trump - VIDEO

Ci voleva Donald Trump per far tornare insieme i due co-fondatori dei White Stripes, Jack e Meg White. All'appello delle rockstar che hanno proibito al magnate statunitense, candidato repubblicano alle presidenziali U.S.A. 2016, si è aggiunto anche il duo: Jack White e Meg hanno diffuso un comunicato stampa nel quale hanno messo in guardia Trump dall'utilizzare la loro "Seven nation army" nella sua campagna elettorale. Ecco cosa hanno scritto i White Stripes:

"In riferimento all'utilizzo di 'Seven nation army' in un video della campagna di Donald Trump, i White Stripes ci tengono ad affermare di non avere niente a che fare con questo video. Anzi, sono disgustati da questa associazione e dall'uso illegale della loro canzone".


Non è chiaro a quale video della campagna di Trump si riferiscano i due musicisti, però. La scorsa estate, una clip con in sottofondo "Seven nation army" aveva fatto il giro del web, ma non era stata realizzata ufficialmente dalla campagna di Trump.



 

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.