Robbie Williams e la causa contro Jimmy Page: 'Ancora non posso trasferirmi nella mia nuova casa'

Robbie Williams e la causa contro Jimmy Page: 'Ancora non posso trasferirmi nella mia nuova casa'

L'ex frontman dei Take That ha fatto sapere di non essersi ancora trasferito nella sua nuova casa londinese nonostante la vittoria della causa per la ristrutturazione contro il vicino Jimmy Page. Le cose sono andate così: nel 2013 Robbie Williams acquista una villa nella zona di West London e nel 2015 presenta un piano di ristrutturazione. I lavori prevedono lo scavo di alcuni locali interrati, la costruzione di una grande piscina e di uno studio di registrazione domestico. L'ex membro dei Led Zeppelin, che vive proprio accanto alla villa acquistata da Williams, si oppone: secondo Jimmy Page i lavori possono creare vibrazioni tali da poter danneggiare la sua abitazione, la Tower House (tra l'altro ritenuto uno degli edifici di eccezionale interesse storico dal Dipartimento della Cultura). I due vanno in causa e in un primo momento sembra vincere Jimmy Page; poi, però, nell'estate del 2015 alcuni membri del "comitato di pianificazione edilizia" danno il via libera ai lavori della voce di "She's Madonna", che vince dunque la causa.

Ora, a distanza di un anno dalla vittoria su Page, Robbie Williams ha raccontato che a causa di alcuni ritardi i lavori di ristrutturazione sono ancora in corso e che non si è ancora trasferito nella sua nuova casa con la sua famiglia:

"Avremmo dovuto essere lì 12 mesi fa, ma ancora non possiamo" - ha detto il cantante - "ma è una grande storia e sono davvero contento. Sono contento che sia Jimmy Page e non Jimmy il commercialista".


Robbie Williams sta per tornare sulle scene musicali con un nuovo album solista, annunciato appena qualche giorno fa: ecco tutti i dettagli.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.