Robert Plant, il tour americano benefico 'Lampedusa' con Emmylou Harris, Steve Earle e gli altri: cosa c'è da sapere

Robert Plant, il tour americano benefico 'Lampedusa' con Emmylou Harris, Steve Earle e gli altri: cosa c'è da sapere

La concomitanza con la candidatura di "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi ad entrare nella cinquina di film non in lingua inglese in vista dei prossimi premi Oscar non tragga in inganno; la scelta del nome della maggiore delle isole Pelagie che - da avamposto meridionale dell'Europa - per prima ospita chi cerca di raggiungere il nostro continente partendo dal nord Africa è simbolica ed evocativa, ma nulla più: cosa e dove sia Lampedusa, infatti, non solo non l'hanno spiegato i giornali americani (eccezion fatta per Pollstar, che, però ricorda solo la tragedia del 3 ottobre 2013 e la successiva visita pastorale - la prima del suo pontificato - di Papa Francesco), ma nemmeno il sito della Jesuit Refugee Service, associazione religiosa statunitense che ha fatto dell'assistenza (soprattutto in termini di istruzione) ai profughi di tutto il mondo la propria ragion d'essere alla quale verranno devoluti gli incassi dell'iniziativa.

Di certo, l'adesione come ospite del già frontman dei Led Zeppelin all'iniziativa darà molta più esposizione e un rinnovato slancio all'operazione, che quando fu annunciata per la prima volta - lo scorso 31 agosto, da Emmylou Harris, che negli USA è comunque molto conosciuta, e che a iniziative di questo genere non è nuova - non ebbe esattamente eco ai quattro angoli del globo. Anche perché l'itinerario non può che interessare il pubblico a stelle e strisce, snodandosi dal sud-ovest - per la precisione da Boulder, Colorado, il prossimo 6 ottobre - per dirigersi poi alla volta del midwest e della east coast passando per Kansas City (8 ottobre), Lincoln (Nebraska, il 9), St. Louis (l'11), Milwaukee (il 12), Chicago (il 13), Toronto (il 14, unica data fuori dai confini americani), Boston (il 16), New York (il 18), Philadelphia (il 19) e Washington (il 21).

Robert Plant, è bene specificarlo, non fa esattamente parte del cast originale del tour, che comprende - oltre alla Harris - anche il campione dell'outlaw country Steve Earle, il musicista e produttore Buddy Miller, il duo acustico californiano dei Milk Carton Kids e la cantautrice Patty Griffin, già parte dei Band of Joy di Plant che ebbe una relazione (terminata nel 2014) con la voce di "Stairway to heaven": l'ex compagno di band di Page interverrà solo a partire dalla data del 12 ottobre a Milwaukee. Dal canto suo, l'artista britannico, a proposito della sua adesione a questa iniziativa, ha dichiarato:

"Mi sono preso una pausa dalle registrazione del nuovo album dei Sensational Space Shifters per sostenere questa causa utile e importante. Quando guardo il telegiornale e vedo queste persone sfollate da odio e ignoranza, so che sono esattamente come voi e me. Tutto quello che vogliono è vivere in pace e vedere i propri figli crescere amati, nutriti e istruiti. Ci sembrano lontani milioni di miglia: vivono nei campi profughi, in condizioni molto inferiori agli standard di sostenibilità. Quando ho sentito che alcuni dei miei amici sono scesi in campo organizzando una serie di concerti per raccogliere fondi da trasformare in cibo e medicine, mi sono deciso ad aiutare, in qualsiasi forma. Una cosa voglio che sia chiara: come tutti gli altri membri di questo tour, eseguirò una o due canzoni per sera, e nulla di più. Non sto prendendo una posizione politica. L'organizzazione alla quale verranno devoluti gli incassi è religiosa. Questa chiamata è per cercare di portare un aiuto concreto, per quello che potremo fare"

I biglietti per le date sono disponibili sul sito ufficiale dell'iniziativa a questo indirizzo.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.