Jovanotti, un filosofo del pop: da 'Walking' a 'Oh, vita', la sua storia in 10 canzoni (+1) - VIDEO GALLERY (1 / 12)

Jovanotti, un filosofo del pop: da 'Walking' a 'Oh, vita', la sua storia in 10 canzoni (+1) - VIDEO GALLERY

In principio era un pischelletto con lo sguardo vispo, il viso pulito e il cappellino all'indietro che si divertiva a far girare i dischi sul piatto e a rappare. Un pischelletto, a dire il vero, il cantautore di Cortona lo è ancora, anche oggi che compie 52 anni: solo, il cappellino non c'è più e sul viso c'è una barba un po' folta da filosofo, simbolo di saggezza. Un filosofo della canzone pop i cui versi sono diventati aforismi e massime da utilizzare nella vita di tutti i giorni: "Mormora, la gente mormora, falla tacere praticando l'allegria" (da "Le tasche piene di sassi"), "La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare" o "Dottore, che sintomi ha la felicità?" ("Mi fido di te"), "Ma l'unico pericolo che sento veramente è quello di non riuscire più a sentire niente" ("Fango"), solo per fare qualche esempio.

Di strada ne ha fatta, quel ragazzino con il cappellino all'indietro: Jovanotti ha tagliato il traguardo dei primi 30 anni di attività (era il 1987 quando consegnò al mercato il suo primo singolo). Nel corso di questi 30 anni ha esplorato tanti generi musicali tra loro diversi: dal rap al pop, dalla world music al funk, dall'elettronica al desert blues, dal cantautorato all'EDM. Per fare a Lorenzo i migliori auguri abbiamo deciso di ripercorrere la sua storia in 10 canzoni. Come si dice in questi casi? Tanti auguri, Jova: 100 di questi giorni!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.