Comunicato Stampa: Showcase degli Zita Swoon a La Casa 139 di Milano

Comunicato Stampa: Showcase degli Zita Swoon a La Casa 139 di Milano
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

DNA Concerti e La Casa 139 sono lieti di presentarvi lo showcase di
Zita Swoon
27-10 @ la casa 139 Milano (ingresso al pubblico 5 euro)

Stef Kamil Carlens (SKC), fondatore e cantante di Zita Swoon, è stato bassista e cantante del debutto di dEUS (Worst Case Scenario). Vi ricordate "Suds and Soda".... Il gruppo è apparso raramente in Italia: la prima volta con una produzione di danza e teatro (Plage Tattoo / Circumstances) presentato a Venezia con "Le Ballets C. de la B. (B)" e a Catania al Festival delle Mappe mentre la sola apparizione live di Zita Swoon band in Italia risale all'ottobre 2001 al Palavobis come apertura per i Muse.

A proposito di Zita Swoon

Zita Swoon sono dei nomadi culturali. Su disco o dal vivo, la loro musica costituisce un viaggio attraverso la tradizione musicale. Che faccia scalo nelle terre del folk e del blues o che si spinga fino alla disco degli anni ottanta, costruisce legami verso il passato e verso l’avvenire. Dal funk assurdo di Zappa o alla Funkadelic fino alla tradizione di autori come Dylan, Young e Joni Mitchell; passando per l’ecletticismo di Tom Waits o degli Einsturzende Neubatuen o ancora alla musica campionata di gente come Aphex Twin, DJ Shadow o Howie B. Un viaggio si compie spesso nello spazio di una sola canzone.
Uno spirito simile a quello di un artista come Beck; ognuno dei loro concerti e dei loro dischi rigurgita di riferimenti ad un lungo passato musicale e dimostra che l’originalità assoluta è illusoria.
Zita Swoon si bilancia fra la sua sottomissione ad una forza naturale che è la musica, un bisogno semplice e primitivo di esprimersi in maniera musicale in modo quasi fisico e la messa in opera di una memoria acustica che incita a parafrasare, a citare ciò che li ha appassionati o colpiti.
Stef Kamil Carlens assomiglia ad una specie di sciamano che unisce demoni e spiriti in un cerchio selvaggio, e i concerti prendono l’aura di un rituale; una sola canzone moltiplica le strizzate d’occhio in direzione del glamrock, della new wave o della techno. Zita Swoon non è un juke-box; la loro musica è una simbiosi di questa forza naturale e delle influenze della tradizione, che rafforzandosi mutualmente, fondono una nuova unità.
Zita Swoon galleggia su una base di dischi, di film, d’opere d’arte plastica, drammatica, coreografica e letteraria. I suoi concerti non si traducono in un solo luogo mentale. Lo spettatore è costretto ad essere lui stesso nomade: deve partecipare al viaggio…
Una performance di Zita Swoon è un « work in progress »; un’istantanea colta sul vivo di un processo di ricerca continua. Ecco perché le canzoni subiscono una metamorfosi sulla scena-laboratorio dove tutte le sere il pubblico è testimone di una nuova esperienza.
Zita Swoon sur le net: www.zitaswoon.com e su altri fansites.
Mentre attendiamo di potervi annunciare a breve l'uscita anche in Italia del loro nuovo album "A Song About A Girls" (Chikaree Rec.) vi invitiamo mercoledì 27/10/'04 alla Casa 139, via Ripamonti 139 per il loro showcase di presentazione.
Inizio concerto ore 22

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.