Amiche in Arena, la diretta del concerto-evento all'Arena di Verona - FOTO

Amiche in Arena, la diretta del concerto-evento all'Arena di Verona - FOTO

ore 23.50 - "In alto mare" (cantata insieme a Fiorella Mannoia e Alessandra Amoroso - una versione inedita non presente nel disco), la versione corale di "Amici non ne ho" e quella di "Quello che le donne non dicono" chiudono il concerto. Tuttele cantanti si ritrovano sul palco in un abbraccio collettivo. 

 

 

ore 23.20 - Loredana Berté resta sola sul palco per "È andata così", la canzone scritta da Ligabue che ha anticipato l'uscita del disco "Amici non ne ho... Ma amiche sì": "È andata che mi hanno lasciato il microfono acceso", canta nel finale. E poi sforna una cover incazzosissima di "Padre davvero" di Mia Martini. Con Elisa ed Emma torna a pescare dal repertorio di Mimì: "Almeno tu nell'Universo". 

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/qSlhq40kdFtcvSJKOOdwt341Eks=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3917.JPG



 

 

ore 23.00 - Sul palco sale Valentina Pitzalis, che fu vittima di violenze da parte del marito ed ora è diventata un simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Valentina racconta la sua esperienza facendo commuovere l'Arena: Paola Turci ed Elisa, allora, propongono una toccante versione chitarra e voce di "Hallelujah" ("Dedicata a tutte quelle donne che non ce l'hanno fatta", dice la cantante romana imbracciando la chitarra). Emma ed Elodie uniscono le loro voci per un duetto su "Io di te non ho paura", una canzone contenuta all'interno dell'ultimo disco della prima: "È un urlo contro l'omertà che deve finire in questo Paese. Perché le cose devono cambiare, ma deve partire da noi questo cambiamento", commenta alla fine del pezzo Emma. Fiorella Mannoia e Noemi rispolverano la loro "L'amore si odia", mentre Alessandra Amoroso ed Elisa ripropongono il duetto su "Comunque andare" già visto ad Amici. 

 

 

ore 22.45 - Dopo due duetti struggenti legati al ricordo di Mia Martini, quello con Elodie su "Stiamo come stiamo" e quello con Paola Turci su "Luna" ("Che fine ha fatto, che fine ha fatto Dio?!", canta con la voce rotta dalla rabbia e dal dolore Loredana). Su "Stiamo come stiamo", la cantante spiega, manifestando la sua ammirazione per il talento di Elodie: "Non la cantavo da venticinque anni, l'ho fatta con Mimì e poi non l'ho voluta fare più. Poi questa ragazza con i capelli rosa mi ha fatto cambiare idea".

 

 

ore 22.30 - E poi ancora Loredana, che si porta sul palco Bianca Atzei: insieme cantano "Così ti scrivo", dall'album "Jazz" del 1983. Un'altra artista emergente, Antonella Lo Coco, la affianca nell'esecuzione di "Folle città" (dall'album "BandaBerté"), con immagini punk sullo sfondo. Poi, l'amica e corista di una vita, Aida Cooper, è complice nel duetto su "Ma quale musica leggera": "Da bambina, dal regno delle fiabe dei limoni già mi vedevo che venivo fuori per fare la regina", canta fiera Loredana. 

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/9JFiGPP7eaOpYKJYtcP89Qdwg6E=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3915.JPG


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/-6ZtSgMthcmSigKDPBUB5AR3_38=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3916.JPG

 

ore 22.20 - Loredana lascia nuovamente il palco alle sue Amiche: Emma duetta con Elisa in una versione piano e voce di "L'anima vola" ("Questa è per le nostre amiche lassù", dice Elisa, alludendo a tutte le donne che sono state uccise). Patty Pravo e Nina Zilli cantano "La bambola": "Queste bambole non devono esistere più: che la paura di queste donne possa diventare il loro coraggio. Torna sul palco anche la Mannoia, che duetta di nuovo con Irene Grandi: le due cantano "Prima di partire per un lungo viaggio", pescata dal repertorio della cantautrice toscana. 

 

 

ore 22.10 - Dopo aver cantato con Irene Grandi "Buongiorno anche a te", brano scritto da Pino Daniele e contenuto all'interno dell'album "LoredanaBerté", la cantante fa tornare sul palco Alessandra Amoroso: con lei canta una versione di "Sei bellissima" con i 12.000 dell'Arena di Verona a fare da coro. "La mia discografia è una treccani ed è composta da gioielli rari", dice Loredana Berté. Arriva anche un videomessaggio di Laura Pausini, attualmente impegnata con il tour di "Simili".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/IYpu-6EWZl61lG7U-yyEnglzHkY=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3914.JPG

 

ore 22.00 - Loredana Berté torna sul palco: insieme a Noemi ed Elisa canta "E la luna bussò" - una versione a tre inedita: nel disco la canta solo con Elisa. E poi è la volta del duetto con Nina Zilli su "La goccia".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/fknsXrBe9XAhID8xvQwNZjouUqo=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3911.JPG

 

ore 21.45 - Sul palco salgono Elisa e Irene Fornaciari: le due si esibiscono in duetto su "Luce", la canzone con la quale Elisa vinse il Festival di Sanremo nel 2001. Alla scrittura del pezzo prese parte anche il papà di Irene, Zucchero "Sugar" Fornaciari. 

 

ore 21.40 - Le sonorità si fanno più morbide e meno rock quando sul palco resta Irene Grandi, che richiama Fiorella Mannoia per un duetto sulla vaschiana "Sally" (con un bel vaffanculo liberatorio nel finale, da parte della cantante romana). La Mannoia, a sua volta, resta per un duetto con Alessandra Amoroso sulle note della sua "In viaggio" ("Ho scritto questa canzone dedicandola ad una figlia immaginaria. Un monologo che ora diventa un dialogo", dice la voce di "Quello che le donne non dicono"). La Amoroso, sul finale, si commuove.

 

 

ore 21.25 - Si susseguono veloci il duetto rock'n'roll con Gianna Nannini su "America" ("Sembra scritta per me", dice Loredana), con Noemi su "Dedicato" ("A chi non sono mai piaciuta!", sottolinea la Berté) e con Patty Pravo su "Mi manchi". Dopo il duetto con Emma su "Non sono una signora", Loredana lascia momentaneamente il palco alla Nannini, Emma e Irene Grandi per "I maschi". 

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/Db9vt9Q0eoh70OYJ4j3uhDoMqYc=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3905.JPG


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/geVHGFH2Ff_GCAzHVyCqoAH2vLI=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3906.JPG


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/ZcFWlwXOwJ7wXBcOfS3qHWH3ngk=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3903.JPG


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/8ZModaIxarBRJf_Cs-q1Ya85KfA=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3908.JPG



ore 21.15 - Il concerto comincia con il duetto tra Loredana Berté e Fiorella Mannoia sulle note di "Il mare d'inverno": "Siete così tanti...", dice quasi commossa Loredana. 


Questa sera, lunedì 19 settembre, l'Arena di Verona ospita "Amiche in Arena", il concerto-evento sold out (12.000 tagliandi staccati) che riunisce 16 artiste italiane tutte insieme per festeggiare da un lato i quarant'anni di carriera di Loredana Berté e dall'altro combattere "in musica" il femminicidio e la violenza sulle donne. Oltre alla voce di "Non sono una signora" e a Fiorella Mannoia (direttore artistico del concerto e produttrice dell'ultimo album della Berté, "Amici non ne ho... Ma amiche sì"), si avvicenderanno sul palco dell'Arena scaligera Gianna Nannini, Elisa, Alessandra Amoroso, Emma Marrone, Patty Pravo, Irene Grandi, Noemi, Paola Turci, Nina Zilli, Irene Fornaciari, Bianca Atzei, Elodie, Antonella Lo Coco, Aida Cooper.

"Questo concerto è nato dal disco che ho prodotto per Loredana Berté. Ci eravamo dette che avremmo chiuso questa celebrazione dei suoi 40 anni di carriera qui all'Arena di Verona", spiega Fiorella Mannoia durante un incontro con la stampa. "Nel video di 'È andata così' (l'inedito di Ligabue che ha anticipato la pubblicazione del disco, ndr), Loredana mette una scarpetta rossa sul microfono. Partendo da questa idea di Loredana ci siamo detti di dedicare la serata a questa iniziativa contro il femminicidio, in collaborazione con D.i.Re (Donne in Rete contro la Violenza): volevamo fare qualcosa di concreto", prosegue la cantante romana, facendo sapere che gli incassi saranno devoluti interamente ai centri che si basano sul volontariato e sulle iniziative che questa associazione promuove sul territorio.

Ferdinando Salzano di F&P Group, la società di live promoting che ha organizzato e promosso l'evento, dice: "Questo concerto nasce con una prima telefonata tra Fiorella e Gabriele Parisi (il manager della cantante, ndr) in cui si parla di un evento per festeggiare Loredana Berté, sulla scia del disco. In un secondo momento, nasce poi l'idea che questa manifestazione tutta al femminile potesse diventare qualcosa di più: abbiamo chiesto a Zucchero (che ha "occupato" l'Arena di Verona con la sua residency di undici concerti) di lasciarci libera la giornata di oggi, quindi possiamo dire che in qualche modo anche lui ha contribuito a questo progetto".

Loredana Berté, ultima a provare nel pomeriggio, è corsa in albergo per prepararsi. Da parte sua, comunque, fa sapere: "Ho fortemente voluto che la festa per i miei quarant'anni di carriera si celebrasse sul palco, con le donne, per le donne. Un concerto contro il femminicidio e la violenza sulle donne affinché fatti così non accadano mai più. Voglio dire che dobbiamo unire le forze, tutti insieme, perché le donne non siano lasciate sole".

Al termine dell'incontro, lo stesso Ferdinando Salzano comunica che prossimamente verranno già devoluti all'associazione D.i.Re, i primi 150.000 euro raccolti.

Rockol vi racconterà in diretta dall'Arena di Verona il concerto-evento di Loredana Berté e delle sue "amiche": restate sintonizzati, la notizia è in continuo aggiornamento.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/jcahlbOvSnNsSt_sJK37szEjoI4=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fimg-3898.JPG
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.