Los Angeles, Coolio arrestato all'aeroporto per possesso di arma da fuoco rubata

La voce di "Gangsta paradise" è stata arrestata nella serata di ieri, sabato 17 settembre, all'aeroporto internazionale di Los Angeles: secondo quanto riferito da TMZ, gli addetti alla sicurezza dello scalo californiano avrebbero fermato Coolio e una sua guardia del corpo dopo aver individuato nel loro bagaglio un'arma da fuoco carica. In un primo momento, la proprietà della pistola sarebbe stata rivendicata dal bodyguard: solo in un secondo momento il rapper, che ha avuto diversi trascorsi professionali anche in Italia, avrebbe ammesso di essere il proprietario dell'arma, risultata poi rubata ad un controllo delle autorità.

Subito posto in stato di arresto, il rapper è stato poi rilasciato in attesa di processo. Nelle prime ore di domenica 18 settembre lo stesso Coolio ha pubblicato sul proprio canale ufficiale Youtube un video per rassicurare i fan, ringraziandoli per aver espresso preoccupazione per la vicenda:

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.