NEWS   |   Italia / 15/09/2016

Il Pagante, dopo "Bomber" arriva l'album: "Non è la solita zarrata" - VIDEOINTERVISTA

Il Pagante, dopo "Bomber" arriva l'album: "Non è la solita zarrata" - VIDEOINTERVISTA

E' il tipico "figlio di papà", quello che ogni sabato sera spende i soldi dei genitori.

E' lui, Il Pagante, il protagonista al centro dell'ironia dilagante del gruppo musicale che porta il suo nome. Perchè Il Pagante sono Roberta Branchini, Eddy Veerus e Federica Napoli, che sul web sfoderano numeri da capogiro, con milioni di visualizzazioni sui loro videoclip. Ma chi è Il Pagante e come fanno a rappresentare le abitudini, i costumi, le utopie dei giovani italiani, quasi da sfiorare lo status di nuova categoria sociale?


"Il Pagante siamo noi tre prima di tutto, quindi innanzitutto un gruppo" rispondono. "Siamo la voce dei giovani d'oggi, ironizziamo sui comportanti giovanili e li tramutiamo in progetti musicali. La voce del "pagante" è in terza persona e noi raccontiamo con la sua testa e il suo linguaggio."
Da un punto di vista strettamente musicale siamo di fronte ad un sound che mischia le carte della dance elettronica, con, tra le altre, impronte elettro-house e moombahton.
"Entro in pass" è il loro primo album ed uscirà domani, 16 settembre. "Non è la solita zarrata. Se uno ha orecchio e coglie l'ironia capisce che non è roba fatta in cinque minuti, c'è tanto lavoro dietro."

Nel disco anche una collaborazione con Jake La Furia, tra i primi a credere nel progetto, e con il quale i ragazzi hanno rifatto la loro prima canzone, quella che dà il titolo al disco e che li lanciò nel 2012. "Jake è un nostro amico, è stato il primo a credere in noi: quale persona migliore con cui rifare la nostra canzone che ci rispecchia di più?"

Scheda artista Tour&Concerti
Testi