Liga Rock Park, i vincitori del contest che suoneranno a Monza prima di Ligabue sono Francesco Rainero, i Last, i The Jab e I Dei Degli Olimpo

Liga Rock Park, i vincitori del contest che suoneranno a Monza prima di Ligabue sono Francesco Rainero, i Last, i The Jab e I Dei Degli Olimpo

Sono stati annunciati oggi i quattro artisti emergenti che apriranno i concerti che Luciano Ligabue terrà al Parco di Monza i prossimi 24 e 25 settembre nell'ambito del Liga Rock Park, raduno di fine estate che rappresenta per il rocker di Correggio l'unica sortita dal vivo per il 2016. Le selezioni per l'apertura agli show del cantante emiliano nel capoluogo brianzolo sono state ultimate nella mattina di oggi, 13 settembre, presso l'Auditorium di Palazzo Lombardia, a Milano, dove i nove finalisti - Spleen, Ulula & la Foresta, Fabrizio Sanna, Double G, C'esco e i Musicanti di Brahma, Francesco Rainero, i Last, i The Jab e I Dei Degli Olimpo si sono esibiti dal vivo davanti alla giuria presieduta dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, e composta dall'amministratore delegato di Warner Music Italia Marco Alboni, dal direttore della Warner Chappell Music Roberto Razzini, dal direttore della programmazione di RTL 102.5 Daniele Suraci, dal giornalista Paolo Giordano e dal social media manager di Ligabue.com Pietro Casarini. Dopo l'ultima scrematura dal vivo, spuntarla sono stati Francesco Raniero e i Last, che si esibiranno nel corso della prima giornata, quella del 24 settembre, e i The Jab e I Dei degli Olimpo, che saranno di scena il 25.

Ai vincitori, oltre che alla possibilità di confrontarsi con il pubblico di Ligabue, è stato assegnato dalla SIAE anche un premio di 5000 euro ciascuno da spendere in attività legate alla propria carriera musicale come registrazioni, lavori di grafica o acquisto di nuovi strumenti musicali. "Abbiamo ascoltato musica di qualità, complimenti a tutti", ha dichiarato il Presidente Maroni: "Il livello della proposta era talmente alto che siamo stati sfiorati dall'idea di far suonare tutti, ma pazienza: il nome degli altri finalisti lo terremo presente per altri grandi eventi, che faremo di sicuro". Congratulazioni anche agli esclusi sono arrivati da Razzini: "Questo contest manda un segnale incoraggiante, perché dimostra come non sia la musica in crisi, ma solo il modo di farla arrivare al pubblico. Anche chi non ha vinto ha dimostrato una sana creatività, che sono sicuro verrà riconosciuta anche in altre sedi". "In Italia disponiamo di un enorme serbatoio creativo: purtroppo abbiamo ancora qualche difficoltà a farlo funzionare", ha aggiunto il presidente della SIAE Filippo Sugar conferendo ai vincitori il bonus premio: "L'auspicio è che il contributo che la Società Autori ed Editori vi sta fornendo rappresenti l'avvio di una carriera professionale". "Anche Luciano ha iniziato con un contest, nel 1987", ha ricordato Casarini, che di Ligabue è uno stretto collaboratore: "Allora il premio era la realizzazione di un 45 giri, ora è suonare davanti al suo pubblico: c'è un gioco di specchi suggestivo, in tutto ciò".

Al concorso hanno preso parte 184 tra band e solisti, che hanno caricato sulla piattaforma messa a disposizione dagli organizzatori altrettanti video, per una prima tornata di votazioni popolari che hanno prodotto complessivamente 642mila visualizzazioni: dopo una prima scrematura, che ha ridotto i concorrenti a 25, è intervenuta la giuria, che ha selezionato i nove finalisti ammessi all'audizione dal vivo tenutasi oggi a Milano.

 

Francesco Rainero ha 21 anni e viene da Firenze: è l'unico solista selezionato per il Liga Rock Park. Già allievo dell'Accademia Musicale di Firenze, l'artista ha alle spalle esperienze dal vivo con Bungaro e Grazia Di Michele, oltre che a una militanza della Compagnia delle Formiche, con la quale ha preso parte in veste di attore alla messa in scena di musical per famiglie nei teatri di tutta Italia.

 

Attivi dal 2014, i Last sono composti da Alex Fiorito (voce, chitarrista e autore), Sara Ferrari (chitarra, cori, autrice) e Riccardo Lodi, ai quali si aggiungono i già turnisti per Benji e Fede Francesco Landi (chitarra solista, cori, autore, arrangiatore) e Valerio Bettuzzi (basso). Nel 2015 la band si esibisce a Modena come spalla dei Rio, l'ex gruppo del fratello di Luciano Ligabue, Marco: il manager della formazione emiliana, Luca Faulisi, li prende sotto la sua ala protettrice, e il batterista dei Rio Alberto Paderni diventa direttore artistico, ruolo che in seguito verrà passato a Giancleofe Puddu. Il loro primo album di inediti, "Emozioni distorte", verrà pubblicato all'inizio del prossimo mese di ottobre.
 

Giovanissimi - l'età media è di poco inferiore ai 19 anni - i Jab, originari del canavese, sono composti da Alessandro De Santis (chitarra e voce principale), Kevin Santoro (chitarra solista), Davide Vigna (basso e cori), Davide Dezzutti (batteria) e  Mario Lorenzo Francese (tastiere e cori): il gruppo, a inizio estate, ha pubblicato il singolo "Regina", primo estratto dall'EP di prossima pubblicazione registrato e prodotto da Erik Calvo e Gabriele Gigli presso il SAG di Ivrea.


I romani Dei degli Olimpo sono composti da Andrea Stocchino (voce), Nicolò Baldini (chitarra), Simone Marini (chitarra), Emidio Mazzili (basso) e Matteo Amorusi (batteria): dopo l'EP di debutto pubblicato nel 2012, la band si dedica a un'intensa attività sui palchi, esibendosi nei locali più noti della Capitale. Dopo l'apertura ai Kutso, nel 2015, quest'anno la band registra il primo album in studio - "Uno" - con il frontman della formazione romana Matteo Gabbianelli in veste di produttore.

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.