I Tangerine Dream rifanno la sigla della serie di fantascienza "Stranger Things" - ASCOLTA

I tedeschi Tangerine Dream, pionieri e colossi dell'elettronica/krautrock, si sono cimentati nel rileggere e re-incidere la sigla/tema della serie di fantascienza "Stranger Things" (che viene programmata su Netflix; la seconda stagione arriverà nel 2017).

Il gruppo ha condiviso (tramite SoundCloud) due versioni della musica in questione: una è più vicina al concetto di cover, l'altra - invece - è decisamente più "lavorata" e trasformata.

Il legame dei Tangerine Dream con "Stranger Things" è piuttosto stretto: i compositori delle musiche della serie - Kyle Dixon e Michael Stein - hanno più volte citato la band fra le loro influenze principali. Inoltre nella colonna sonora sono state inserite diverse canzoni dei Tangerine Dream.

Ricordiamo che il leader della band, Edgar Froese, è scomparso nel 2015.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.